Cerca

Modello Monti per la Rai: poteri a un direttorissimo

In viale Mazzini il premier vorrebbe un dg "risanatore dei conti" con poteri forti. Ma il Pdl: "No a qualsiasi commissariamento"

Modello Monti per la Rai: poteri a un direttorissimo

Sarà che lui è l'uomo forte non solo del governo, ma anche dell'Italia. Forse per questo, il premier Mario Monti starebbe pensando a un uomo forte a sua immagine e somiglianza, capace di risolvere i problemi della Rai come lui sta facendo per quelli dell'Italia. Un "commissario risanatore dei conti" della televisione pubblica con ampi poteri, il cui nome potrebbe rispondere a quello di Enrico Bondi. L'ipotesi, vista con favore dal pd, avrebbe però fatto rizzare i capelli al Pdl, contrario a qualunque forma di commissariamento dell'azienda. mediazione complessa, dunque. tanto da far dire a Pierferdinando Casini, che di rai sarà meglio parlare dopo le elezioni amministrative, quando i due contendenti Alfano e Bersani, forse, addiverranno a più miti consigli. Una cosa pare comunque certa. Una nuova governance non si farà prima della fine dell'anno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • c.camola

    17 Marzo 2012 - 19:07

    La Rai se si trova sempre in passivo non vedo la necessità di commissiarlarla. Visto che il canone è tassa per toglierlo direi di cederla ad un privato.E accontenterebbero tante persone.

    Report

    Rispondi

  • fantapolitik10

    17 Marzo 2012 - 15:03

    ma quale commissariamento!ma quale rinnovo cda!unicamente commissariamento per la vendita di almeno due reti rai perchè si realizzi una privatizzazione almeno parziale della rai come da referendum passato con l'80 % dei consensi.adeguamento tributo/canone rai relativo ad una sola rete.devono essere ridimensionate le ulteriori reti rai 4 rai 5 rai sport1 rai sport 2 tec.tutte queste reti non c'è le possiamo 'permettere anche perchè i programmi vengono affidate a società esterne mentre i dipendenti rai non fanno un cazzo!

    Report

    Rispondi

  • fossog

    17 Marzo 2012 - 12:12

    Nelle aziende statali, il direttorissimo è solo un miserabile servo di questo o quel politico che poi è ancora più miserabile di lui. Ecco perchè le aziende statali non devono esistere, o lo stato deve essere in minoranza nella gestione amministrativa e manageriale delle aziende in cui ionveste.

    Report

    Rispondi

  • Lucasartor

    17 Marzo 2012 - 12:12

    Un altra testa di abbacchio da pagare? Pubblicasse la rai il numero ed i nomi dei girnalisti a busta paga...e confrontasse poi lo stesso con la concorrenza! Fateci sapere...se possibile!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog