Cerca

Bersani si auto-esilia a Parigi Bacchetta l'Europa, non il Pd

Il segretario a un evento con il socialista Hollande: parla del futuro della sinistra ma non degli scandali democratici

Bersani si auto-esilia a Parigi Bacchetta l'Europa, non il Pd

Il Partito Democratico è in subbuglio. Le sei inchieste che hanno investito alcuni suoi esponenti, da Milano fino a Palermo, passando per Bologna, Roma e Palermo, hanno creato malumore tra l'elettorato del centrosinistra e conflitti interni allo stesso partito. E' in questi momenti che il leader del partito dovrebbe far sentire la propria voce. Serrare i ranghi. Evitare attacchi esterni. Mantenere la calma. Ecco dovrebbe. Il segreatario del Pd, Pierluigi Bersani, invece, ha preferito volare a Parigi anziché stare in Italia con tutti quei casini da risolvere. Bersani, infatti, presenzierà all'iniziativa: "Un nuovo rinascimento per l'Europa" (a cui parteciperà anche il candidato socialista alle presidenziali francesi Hollande), organizzata dai democratici e dai progressisti europei per una nuova visione politica comune alternativa a quella di destra. Al forum interverrà anche il segretario del Pd che per dimenticare i contrasti interni al partito ha deciso di partire per una trasferta sotto la Tour Eiffel. E poi si sa, Parigi val bene una messa. Soprattutto in momenti critici.

Silenzio sugli scandali - Alla convention del candidato socialista, Bersani ha poi preso parola: "Si sta aprendo per l'Europa una nuova fase in cui la politica avrà la meglio sulla tecnica che l'ha dominata, in cui la crisi si affronterà con la solidarietà e non con il rigorismo", ha spiegato il leader del Pd, con frasi che assomigliavano molto a stoccate contro il governo tecnico di Mario Monti. "Non basta l'Europa delle regola e delle tecnica, che certamente ci vogliono, ma serve un'Europa politica. Adesso ci diamo assieme un traguardo nuovo: costruire mattone su mattone una piattaforma dei progressiti al governo". Bersani ha parlato, si è proposto come alternativa, ha spiegato che la sinistra europea deve essere l'aternativa. Ma Bersani si è dimenticato degli scandali: nemmeno una parola...

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • lughi67

    17 Marzo 2012 - 20:08

    I grandi scandali di cui parlate sembrano al massimo abusi di ufficio........ e di Lusi sono pienitutti i partiti. L'avete mai detto a Berlusconi ad un incontro del PPE di parlare dei suoi scandali e dele mazzette presi del PDL. ? Ah dimentico quelli che contestano queste cose sono giudici comunisti e quindi non credibili !

    Report

    Rispondi

  • roberto19

    roberto19

    17 Marzo 2012 - 20:08

    ... ma torna .... la Bindi aspetta te .....

    Report

    Rispondi

  • capitanuncino

    17 Marzo 2012 - 13:01

    Sarebbe un buono spunto per un film spaghetti&caviale.

    Report

    Rispondi

  • Lucasartor

    17 Marzo 2012 - 12:12

    Questo non ha capito una mazza in italia...e vuole esportare il nulla in europa?cmq lunga vitah a culatello.....cosi ' siamo tranquilli!

    Report

    Rispondi

blog