Cerca

Bufera Regione Lombardia indagato Romano La Russa

Il fratello dell'ex ministro della Difesa accusato di finanziamento illecito. Pure ex consigliere comunale indagato

Bufera Regione Lombardia indagato Romano La Russa

L'assessore alla sicurezza della regione Lombardia, Romano La Russa, è indagato per finanziamento illecito ai partiti nell'ambito dell'inchiesta sul caso Aler. Lo si evince dall'avviso di chiusura delle indagini nei confronti di una dozzina di persone  indagate a vario titolo per turbativa d’asta, corruzione e illecito contributo elettorale. Nel corso dell’inchiesta è emerso che due dirigenti dell’Aler, l'azienda dell'edilizia residenziale pubblica, avrebbero eluso in concorso con 5 service manager, "gare ad evidenza pubblica operando il frazionamento degli affidamenti a diverse ditte", mentre l'illecito finanziamento concerne il contributo elettorale di oltre 10.000 euro corrisposto da un imprenditore per finanziare candidature alle elezioni regionali 2010 e municipali meneghine nel 2011. Tra i beneficiari del finanziamento illecito ci sarebbe Romano La Russa, assessore regionale alla Protezione civile e sicurezza della Regione Lombardia e fratello dell'ex ministro della Difesa Ignazio.

La Russa, parla di interessamento "ec cessivo" nei confronti della Giunta Regionale Lombarda. "Questo è fuori discussione - sostiene - Non si può dire che i giudici non devono indagare. E' giusto che lo facciano. Ma che vi sia un’attenzione particolare negli ultimi tempi sulla Regione mi pare fuori discussione. A torto o a ragione lo vedremo. Venuto meno l'obiettivo "romano" tocca a noi...".

C'è anche Gianfranco Baldassarre, ex consigliere comunale a Milano e attuale assessore al comune di San Donato, tra i politici indagati nell’inchiesta coordinata dal pubblico ministero Alfredo Robledo e dal pm Maurizio Romanelli. Baldassarre non è stato rieletto all’ultima tornata elettorale per Palazzo Marino, quella del 2011, per la quale avrebbe ricevuto finanziamenti illeciti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • angelo.Mandara

    20 Marzo 2012 - 11:11

    Ma che Italia è? Ogni giorno, a fronte di tasse pagate e da pagare, gli elenchi dei cattivi amministratori si arricchiscono di nomi...mentre sono alle porte prossime Amministrative , bella prospettiva. Qualcuno, sferzantemente, si è pure fatto ricordare, con una infelicissima:.."la corruzione è ovunque". Che amarezza dover accostare a questa "palude" le tristi conclusioni di chi è arrivato al suicidio (quello dal quale non si torna indietro), perchè i conti industriali non tornavano...sempre causa Enti dello Stato che ne allungano i tempi di pagamento, e contemporaneamente immaginare l'immorale "sottobanco" di amministratori pubblici usare ogni occasione di "accaparramento" (intanto il Governo temporeggia "alla riparazione")? (segue) Angelo Mandara

    Report

    Rispondi

  • angelo.Mandara

    20 Marzo 2012 - 11:11

    Tanto per citare...l'Art. 54 (non vi è solo il famoso Art. 18) della Costituzione dice che..."I cittadini cui sono affidate funzioni pubbliche hanno il dovere di adempierle con disciplina ed onore"...ma di quale Paese stiamo parlando? Allora,sì, l'urgenza (anche se c'era chi avrebbe volentieri stralciato l'argomento e destinato ad altro governo) di riforme e riformatori, con tanto fresco materiale, più che a sufficienza per poter pure distinguere in una dettagliata casistica...e questa volta davvero esempio...per una "tangentopoli" da seppellire definitivamente, per la scarsa lezione lasciata a costoro. Qui si parrà la vera abilità degli attuali "tecnici legislatori"...nello scoraggiare chi pensa alla politica come fonte di guadagno. Saluti. Angelo Mandara

    Report

    Rispondi

  • dubhe2003

    19 Marzo 2012 - 23:11

    ...ce n'è per tutti,nessuno escluso!!! Parebbe una barzelletta, se parlassimo di dinastie in una repubblica?! Quella italiana è come in una monarchia non costituzionale.Infatti; ci sono nonni,padri,madri,fratelli,cognati,cugini,etc.etc.etc.,tutti insinuati in politica;vuoi nazionale,regionale,provinciale,comunale e perfino di quartiere.Cos'altro si vuol pretendere di più?Si può mai avere una maggiore propensione,tutta dedicata al...servizio dei cittadini?! Solo qualche esempio di molti personaggi...dei troppi personaggi: i...Prodi e moglie; Il...Mastella e moglie; i... La Russa con fratello e figlio;i...Bellinguer fratelli; i...Bossi e figlio,etc,etc,perchè la lista non finirebbe mai. Però,manca una persona dalla schiera...il Silvio;come mai è tutto solo in politica,a quando si accompagnerà pure lui col parentado? #imahfu# ,ci illumini,lei che è un ...tuttologo!!!

    Report

    Rispondi

  • imahfu

    19 Marzo 2012 - 21:09

    Il fratello di La Russa sia assessore alla difesa della Lombardia. Perché non fare un assessorato alle code di cavallo di San Siro? C'é anche altro parente. Forza, ci sono altri parenti ? L'amministrazione cambierà nome: si chiamera' parentado.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog