Cerca

Fisco, black list per negozianti Pd cambia idea: sì alla gogna

I democratici ritirano l'emendamento firmato con PdL e Lega: ok all'elenco delle attività che non emettono scontrini

Fisco, black list per negozianti Pd cambia idea: sì alla gogna

Il Partito democratico è sempre più appiattito sulle posizioni di governo. Forse ha paura di essere bacchettato da Monti, ma anche quando ha dei dubbi, come sulla questione fiscale, preferisce restare allineato: sia mai il Prof si arrabbi. La cronaca politica ci racconta oggi dell'ennesimo dietro-front: sul fisco appunto. Insieme alla Lega e al Pdl, il partito di Bersani, aveva presentato degli emendamenti al decreto legge di semplificazioni fiscali con i quali si chiedeva di sopprimere la norma che  consente all’Agenzia delle entrate di elaborare, nell’ambito   dell’attività di pianificazione degli accertamenti, di stilare delle liste selettive di contribuenti che sono stati ripetutamente segnalati in forma non anonima per non aver emesso lo scontrino. In pratica Pd, Pdl e Lega dicevano no alla "black list" dei commercianti truffaldini per il semplice fatto che la considerano una gogna pubblica.

Il dietrofront - Fino all'ultimo il Pd era d'accordo. Poi in serata ci ha ripensato. "Il Pd è da sempre impegnato sulla lotta all’evasione e all’elusione fiscale e, sin da quando era al governo, ha proposto misure dure e assai impopolari per rendere i   controlli fiscali più severi e stringenti. Pertanto", hanno fatto sapere Mauro Agostini e Giuliano  Barbolini, capigruppo Pd in commissione Bilancio e Finanze a palazzo   Madama, "il gruppo del Pd al Senato, appoggia con convinzione la misura prevista dal governo nel  decreto fiscale sulle liste selettive di commercianti, segnalati per la non emissione di scontrini".  In alternativa il Pd ha chiesto che venga istituito il cosiddetto 'Bollino blu' per i commercianti virtuosi nei confronti del fisco.

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Tina Ferrari

    20 Marzo 2012 - 12:12

    Siamo al paradosso, se continua cosi ci faranno mettere il bollino sui vestiti. Siamo tornati ai tempi del fascismo, allora dovevano cucirsi la stella di David. Alla faccia !!! Sono fuori come balconi.

    Report

    Rispondi

  • liberal1

    20 Marzo 2012 - 09:09

    Attenzione all'odio sociale così facendo ci porteranno alla guerra dei poveri che già è in atto con le liberalizzazioni volute da bersani perché così si è.Ttutti uguali e cioè comunisti però loro sono dei borghesi comunisti ma pur sempre dei borghesi.E l'intento è appiattire le menti no al guadagno al profitto- Non è la gogna ma la presenza costante è discreta del GDF che sta operando molto bene sta setacciando le grandi truffe quelle sono importanti e non lo scontrino della caramella o delle scarpe. Le liberalizzazioni hanno ucciso le corporazioni e vi spiego perché. Se un'attività che fatturava 100 con la liberalizzazione ha avuto altri nove competitor ed giusto però c'è un però perché cari politici governo e parlamentari di tutti i partiti volete sempre le tasse per il fatturato di cento, quando adesso sono 10 quelle attività ed il mercato è stato ripartito a 10 di fatturato? Voi volete continuare a prenderci per i fondelli Voi fatturare cifre a 5 zeri. MONTI=povertà

    Report

    Rispondi

  • Armadillo

    20 Marzo 2012 - 08:08

    Perché schedare solo i commercianti se la legge è uguale per tutti? Si stima che le piccole partite iva evadano c.ca 8 miliardi all'anno su un totale di 120-160 miliardi; quindi una piccola percentuale. Il lavoro nero e il doppio lavoro in nero dei dipendenti produce, invece, oltre 34 miliardi di evasione. Perché allora schedare solo i commercianti e non i lavoratori in nero che arrecano un danno molto maggiore all'erario? E che dire dei dipendenti pubblici assenteisti, raccomandati, incapaci? Per non parlare delle big company (tra cui figurano banche ed assicurazioni) che lasciano all'estero gli utili edichiarando perdite in patria. Predersela solo coi commercianti non è solo da sciocchi, ma anche da ignoranti. Riferito a coloro che ignorano che anche recuperando tutta l'evasione del piccolo commercio non si sarebbe risolta una fava. Ma di questi tempi meglio aizzare il popolino alla crociata ideologica.

    Report

    Rispondi

  • Mercurym

    20 Marzo 2012 - 08:08

    Ha ragione albertodaLecco... Ma si potrebbe fare di più.. 1) bollino Blu per i negozianti evasori 2) bollino viola per i gay 3) bollino arancione per i datenuti usciti di galera 4) bollino rosso per i diabetici 5) bollino giallo... No questo è già stato utilizzato da Hitler Ma per favore... Siamo seri... Queste pagliacciate non servono a nulla... Servono solo a instaurare un clima da apposti estremisti che fece tanto piacere negli anni 70 a chi governava per nascondere le loro porcate.. E davvero non creano sviluppo e posti di lavoro. Tutto si puó fare ed è giusto che lo si faccia ma il " bollino" se lo mettano loro..dove..ognuno decida dove..

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti