Cerca

Casini guarda già dopo Monti: "Pronto a sacrificare l'Udc"

Pierferdy chiama delusi di Pd e Pdl: "Andiamo oltre a quello che c'è già". Accelera al centro per paura di Montezemolo e Passera?

Casini guarda già dopo Monti: "Pronto a sacrificare l'Udc"

Affollamento al centro, serve uno scatto in avanti. Con Luca Cordero di Montezemolo da una parte e Corrado Passera dall'altra, Pier Ferdinando Casini deve aver deciso che è finita la stagione dell'attendismo e delle convergenze: l'ex delfino di Forlani non vuole rassegnarsi a posizioni defilate, lui sotto sotto aspira sempre a Palazzo Chigi o, perché no, a una poltrona ancora più prestigiosa. Ma per farlo, deve diventare lader riconosciuto del partito principale. Quello che l'Udc non è e non sarà. Ecco perché, ha sottolineato Pierferdy ai giovani del suo partito, bisogna andare oltre. L'assist lo ha fornito, forse a sua insaputa, il governo tecnico: "Dopo la vicenda Monti - ha ricordato Casini - nulla sarà più come prima e noi lavoreremo perché cambi nella sostanza la politica italiana e probabilmente, per fare questo, dovremo anche sacrificare il nostro partito, perché bisogna andare oltre quello che c'è, occorre creare qualcosa di nuovo". Il grande partito neocentrista è da tempo il sogno di Casini. Non a caso, s'è circondato di soci (Rutelli a sinistra, Fini a destra) approfittando del sostegno a Monti per preparare il terreno a una costruzione più grande, più ambiziosa. Ma Rutelli e Fini non bastano: occorre imbarcare i moderati del Pd, i delusi del Pdl, qualche papavero del governo tecnico. Che potrebbe non durare fino al 2013, perché, avverte Casini, se sulla riforma continuano le critiche dei partiti "prima o poi entra in crisi sul serio". E lui è pronto a raccoglierne i cocci, sempre che non venga bruciato sul tempo dal piano cannibale di Bersani e Prodi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • acstar

    26 Marzo 2012 - 14:02

    Macché udc e non udc.......vai a casa che è meglio !

    Report

    Rispondi

  • Libero Di Rino (LDR)

    26 Marzo 2012 - 14:02

    Casini non si è mai dimostrato un uomo politico che si è assunto delle responsabilità. E' stato sempre al centro per apparire il buono e saggio della politica! E' un voltagabbana a convenienza!!!

    Report

    Rispondi

  • alrom

    26 Marzo 2012 - 11:11

    chi ha il coraggio di fidarsi di Casini? un uomo da tanti anni in politica che cosa ha mai fatto di buono ? dimenticavo: da presidente della camera si è fatta una organizzazione che raggruppa tutti i presidente della camera vecchi e nuovi, naturalmente a spesa dello stato, quindi dei cittadini. da portaborse di Forlani, a salvato da Berlusconi che lo candido con forza italia per farlo eleggere, a traditore dello stesso Berlusconi. Vi fidate ? Fa tanto il cattolico, però ha usufruito del divorzio per unirsi ad una Caltagirone. Pur di stare al potere, è alleato sia col PD, che col PDL. QUESTO E' L'UOMO CHE PREDICA IL NUOVO ? Ma siamo seri. Questi vecchi tromboni della politica, è meglio che vadano via e non succhino più il sangue agli italiani

    Report

    Rispondi

  • piccioncino

    26 Marzo 2012 - 10:10

    Su una cosa Pierfurby..ha ragione..Occorre assolutamente rinnovare la politica italiana..Anche perchè i vari comunistoidi arrugginiti (variamente travestiti e imbellettati..a seconda le bisogna) ci saranno sempre...lì imperterriti..per occupare (malamente, irresponsabilmente, cialtronescamente..)..tutto il potere e il sottopotere clientelare possibile..L'importante.. è però che in quel nuovo..NON ci siano i vari Pierfurby. Gianfrego, Cicciobello..e compagnia di giro..rinvoltante e rivoltante..Questo Paese è ormai arci-stremato...Ha già dato..Non ce la fa più...!!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog