Cerca

Licenziabili pure gli statali Novità nascosta nel decreto

L'Aspi, esteso pure ai 600mila lavoratori pubblici, è la prima mossa per renderli silurabili: pronti i tagli al personale

Licenziabili pure gli statali Novità nascosta nel decreto

 

Nei giorni della riforma del lavoro tiene banco una domanda: e gli statali? Anche i dipendenti pubblici potranno perdere il posto di lavoro per motivi economici? Sul punto il governo ha tentennato, danzato senza fornire una risposta precisa. Ma è leggendo il testo del decreto che, tra le righe, si capisce l'orientamento del governo di Mario Monti: è l'Aspi, la nuova assicurazione sociale sull'impiego, la prima mossa per licenziare gli statali. Nel testo del decreto, infatti, il governo estende l'assicurazione sociale anche ai 600mila dipendenti pubblici con contratti a tempo determinato: un paracadute con il quale vengono preparati i tagli al personale pubblico.

 

Leggi l'approfondimento su Libero in edicola oggi, martedì 27 marzo

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • helpid

    28 Marzo 2012 - 09:09

    l'art. 18 da quando è nato, nessuno lo ha mai detto, ma a parer mio è stato sempre una porcata, ha messo da sempre su piani diversi i lavoratori che avrebbero dovuto godere pari tutele, infatti, i distinguo in esso contenuti sono assolutamente assurdi, ad iniziare dall'esentare dall'art. 18 i lavoratori dei sindakati che quelli della politika. Poi via via altri strafalcioni, come quelli di aver consegnato l'organizzazione e l'organigramma delle pp.aa. ai mafiosetti sindakali che hanno provveduto di rimpiazzare ogni posto disponibile con i loro picciotti. La p.a. fa' schifo?? Normale - visto che è piena di fanca@@@sti inamovibili iper tutorati dal potere sindakal-politiko, così che altri che non godono di tali protettorati sono costretti a sobbarcasi il lavoro lasciato da tali bastardelli. Basta come concetto di massima per far capire come si dovrebbero ristrutturare le pp.aa.? Cacciando la totalità dei sindakalisti, eterni distaccati dal lavoro, ... ma non dalle prebende!!

    Report

    Rispondi

  • antonioarezzo

    27 Marzo 2012 - 19:07

    ma te ne accorgi che per le coglionat che dici nn ti si fila nessuno. mi son degnato solo io e solo per darti del coglione quindi...taci che e' meglio. statale sfaticato e fannullone.

    Report

    Rispondi

  • antonioarezzo

    27 Marzo 2012 - 19:07

    cretinetti...vatti a fare una giratina al parco....statale fannullone, scroccone, inutile, costoso e dannoso....... siete solo un peso. guardati le inchieste di sctriscia e delle jene....rigorosamente FILMATE. VAGABONDI APPROFITTATORI...VERGOGNA.

    Report

    Rispondi

  • soleados

    27 Marzo 2012 - 19:07

    NESSUNO CHE RISPONDE A TONO SU QUESTO ARGOMENTO: LA VOSTRA POCHEZZA E' DISARMANTE!!!!!!!!!! DA RIDERE C'e' solo da ridere leggendo le vostre lettere e le cavolate di libero. Innanzitutto si parla si nomina a tempo determinato e, quindi, di per se' licenziabili:SONO PRECARI!!!! Non si parla mica di quelli a tempo indeterminato. E poi con tutto questo accanimento contro gli statali: forza, cretinotti, fate sconvolgere e distruggere lo stato sociale e i suoi paletti: voglio vedere che fine farete voi, non statali! LIBERO,LIBERO, se dai tutte le notizie cosi,,,devo dire che c'e' malafede!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog