Cerca

Per la Pivetti basta benefit Irene non ci sta: "Forcaioli"

L'ex presidente leghista della Camera non si rassegna: "In questo clima che colpisce il palazzo non si distingue il bersaglio"

Per la Pivetti  basta benefit  Irene non ci sta: "Forcaioli"

L’Ufficio di presidenza della Camera dei deputati ha ridotto i benefit per gli ex presidenti di Montecitorio. E lei, Irene Pivetti, non ci sta. "E' il risultato di un clima   forcaiolo che non distingue i bersagli. Un assurdo paradosso che, per   colpire la casta, finisce per colpire chi con la casta non c'entra   nulla, come me o Ingrao, buttando per strada degli onesti lavoratori", tuona l'ex presidente della Camera. 
Si lamenta: "Prendo atto, ma è una logica davvero sbagliata e che non capisco. Io ho accettato il taglio alla mia pensione, anche se avevo versato dei contributi che non riprenderò. Quello era stato un danno economico importante per me, che colpiva le mie tasche. E’ una cosa ingiusta ma pazienza, capisco che siamo in un momento in cui bisogna fare sacrifici. Ma tagliare i benefit degli ex presidenti significa solo tagliare posti di lavoro".
La Pivetti incalza: "Non si tratta di un intervento per le mie tasche, io non prendo niente per me da quei benefit. Si tratta semplicemente di licenziare qualche persona, tagliare qualche posto di lavoro. Ma abbiamo l’idea che le persone, come nella Russia zarista, sono di proprietà del feudatario o abbiamo rispetto per i lavoratori?".

Leggi ad personam - L’ex presidente di Montecitorio della Lega non se ne fa una ragione: "Stanno colpendo delle povere persone, dei privati cittadini, che hanno la sola colpa di lavorare accanto a una persona che non è amata dal palazzo". Ma soprattutto, quello che non va giù alla Pivetti è il fatto che l’Ufficio di presidenza, disposto il taglio di fatto per lei e per  Pietro Ingrao, ha contestualmente introdotto l’eccezione per gli ex   presidenti che sono stati deputati nelle ultime due legislature. In questi casi, si allunga il periodo, anche se a termine, in cui si potrà godere dei benefici.
"Dico grazie per una norma 'ad personam' che punisce bersagli facilmente colpibili. Ma perchè? Perchè sono una donna, sono fuori dalla casta? La verità è che in questo clima forcaiolo tutto quello   che colpisce il palazzo va bene, non si distingue il bersaglio. E’ una  forma di anti politica che va oltre i confini dell’antipolitica mettendosi contro gli stessi cittadini".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • marcopcnn

    31 Marzo 2012 - 07:07

    Confesso di provare molta pena per lei. Se le tolgono i Benefits da ex presidente della camera come farà a campare con solo il suo stipendio da giornalista ? Qui le notizie si accavallano dando chiaramente l'idea di un complotto Komunista che avanza. Prima Emilio Fido licenziato in tronco , poi la notizia che insieme a lui sono state licenziate anche le meteorine. Ora anche Irene colpita ! Propongo che Libero apra immediatamente una colletta popolare in soccorso di questi poveracci !

    Report

    Rispondi

  • rover600

    30 Marzo 2012 - 21:09

    X QUANTO MI RIGUARDA NON MERITATE NULLA A PARTE UN PAIO DI CALCI NEL FONDOSCHIENA !! SIETE I PARASSITI IN PRIMIS !!! AVETE RIDOTTI IL PAESE ALLA DISPERAZIONE !!!

    Report

    Rispondi

  • rotic

    30 Marzo 2012 - 20:08

    allora la sig.ra Pivetti gode di privilegi che non potrebbe usufruire ma in Italia si tira sempre a campare ed ognuno si fài cavoli propri con i soldi dei contribuenti. si deve solo vergognare.

    Report

    Rispondi

  • sorpasso

    30 Marzo 2012 - 20:08

    Dell'ufficio alParlamento la Pivetti sene serve per acquistare - tramite la segretaria delle scarpe: vi rendete conto?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog