Cerca

Pdl a pezzi, sul Secolo torna la scritta "quotidiano di An"

Il giornale della destra "quotidiano di Alleanza Nazionale". Ulteriore spia d'allarme delle frizioni nel partito

Pdl a pezzi, sul Secolo torna la scritta "quotidiano di An"

Le divisioni interne al Pdl tra ex An e nostalgici di Forza Italia si fanno sempre più forti. Non è bastato il vertice convocato ieri dal Cav per appianare le divergenze e sciogliere alcuni nodi in vista delle amministrative. Le liste "Forza..." e le opinioni differenti sulla riforma elettorale rappresentano i punti di scontro tra i due tronconi del partito. A certificare l'aria pesante che si respira nel Pdl anche il cambio di formato e grafica de "Il Secolo d'Italia", giornale di area An. Nell'edizione di martedì e in quella di oggi, mercoledì  4 aprile, nella gerenza spuntava la dicitura "quotidiano di Alleanza Nazionale". Un'ulteriore spia d'allarme che aumenta i focolai di tensioni all'interno del partito anche se dalla segreteria del quotidiano precisano: "La scritta è riapparsa perché è cambiata la grafica".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • girnava

    05 Aprile 2012 - 08:08

    Perchè quella mente gloriosa di Fini abbia sentito il bisogno di sciogliere AN è un mistero anche a lui stesso! Operazione politicamente insensata che ha distrutto la vera destra in Italia! Ormai è troppo tardi per tornare indietro, nessuno si fida più degli ex AN!

    Report

    Rispondi

  • iltrota

    04 Aprile 2012 - 23:11

    Rosolare il PdL a fuoco lento, sino a che il fegato di Berlusconi esploda: questa è la giusta ricetta: grazie, AN !!

    Report

    Rispondi

  • imahfu

    04 Aprile 2012 - 14:02

    Hic jacet. Nato troppo presto, morto troppo tardi. Il guaio ormai ce lo sorbiamo noi, privi di ville ad Antigua.

    Report

    Rispondi

  • marino43

    04 Aprile 2012 - 14:02

    de le moeche!!! Da noi, le moeche sono granchi che stanno facendo la "muta"...quando è l'epoca giusta, si mettono vive nell'uovo sbattuto e le si lasciano lì che si riempiano per bene, poi si prendono e le si frigge....una delizia!!!! Anche i leghisti hanno fatto la "muta" e sono pronti per essere fritti...certo che anche loro hanno fatto una bella scorpacciata...ed ora sono pronti!! Per il risotto di rane, invece, bisogna spettare ancora qualche mese in più abbinandolo con un vibo bianco di medio corpo tipo un Franciacorta.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog