Cerca

Proprio Di Pietro fa lo sciacallo: "Premier l'ha sulla coscienza"

Il leader Idv accusa il premier ma dimentica i morti in carcere di Mani Pulite. E sui rimborsi elettorali protesta, ma li prende

Proprio Di Pietro fa lo sciacallo: "Premier l'ha sulla coscienza"

Il leader dell'Italia dei Valori Tonino Di Pietro si è reso protagonista di un "one man show" alla Camera. Con la sua solita retorica da moti del '48, l'ex magistrato ha attaccato frontalmente il presidente del Consiglio Mario Monti, dicendo che "ha sulla coscienza i suicidi" degli italiani colpiti dalla crisi. Dimenticandosi, forse, di quanti si suicidarono in carcere nei giorni belli di Mani Pulite, quando l'lallora pm metteva al gabbio gli indagati e ce li teneva per giorni. Poi, ha dato del "latitante" a Supermario (in quanto assente dall'aula di Montecitorio) e ha infine detto che preferisce andare in giro a dire stron..., ma qui si è trattenuto, preferendo il termine "balle". Tra parentesi, Monti stava recandosi con la Fornero al Quirinale per illustrare a Napolitano l'accordo raggiunto ieri sera coi leader dei paiti che lo sostengono sulla riforma del lavoro.

Guarda il video su LiberoTv: Di Pietro attacca Monti: I suicidi sono colpa tua


Tonino ha anche lanciato la sua ultima crociata: un referendum per abolire il finanziamento ai partiti perché "ingrassa la cricca". Domani l'Italia dei Valori depositerà in Cassazione il quesito per il referendum che chiede di abolire i rimborsi elettorali. E' sicuro di vincere questa partita perché "la stragrande maggioranza dei cittadini" sarà dalla nostra parte, scive sul suo blog. Ma, come scrive il Giornale, c'è un particolare che Tonino non dovrebbe dimenticare: per undici anni lui stesso ha beneficiato di quel denaro. Precisamente, riporta il quotidiano, ha ricevuto 75 milioni 251mila 521 euro suddivisi in venti rimborsi per altrettante elezioni amministrative, politiche ed europee. E, nel periodo compreso tra il 2001 e il 2006, al partito di Di Pietro sono arrivati quasi venti milioni. Nel 2001 Tonino aveva ricevuto per le elezioni politiche un milione e 200mila euro, poi diventati cinque per le europee del 2004.


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Uchianghier

    Uchianghier

    05 Aprile 2012 - 09:09

    Ma perché gli infarti si preannunciano sempre?.

    Report

    Rispondi

  • dionisio.attanasio

    05 Aprile 2012 - 08:08

    Bravo Dipietro, è vero che Monti ha sulla coscienza i 15 morti, per la disperazione che li ha portati Monti, mi sei piaciuto

    Report

    Rispondi

  • beatles14

    05 Aprile 2012 - 00:12

    ha fatto il giustiziere e ne ha sulla coscienza tanti. Ciò non toglie che in questo caso abbia RAGIONE. Monti e i suoi COMPLICI italiani ed esteri hanno sulla coscienza questi morti. SONO ASSASSINI.

    Report

    Rispondi

  • bersa56

    04 Aprile 2012 - 23:11

    italiani dobbiamo scendere nelle piazze in massa solo cosi si aggiustano le cose. I vari Lusi,Belsito, etc. in paesi come gli stati uniti sarebbero già stati condannati a pene che vanno dai 70 ai 100 anni di carcere,vi ricordo Madoff condannato a 150 anni di carcere confermati in appello. Poveri noi cittadini spremuti da quattro fessi,ripeto quattro fessi. Dovè finito il nostro sangue? sè scorre ancora nelle vene allora facciamo vedere cosa siamo capaci di fare.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog