Cerca

Magna magna del Carroccio: spunta il nome di Calderoli

Nuovi sviluppi nell'inchiesta sui soldi della Lega. Carabinieri ai pm: "Rilevanti somme di denaro usate per esigenze personali"

Magna magna del Carroccio: spunta il nome di Calderoli

Nel magna magna Lega spunta anche il nome di Roberto Calderoli. Nell'informativa consegnata dai carabinieri alla Procura di Napoli, che insieme a quelle di Milano e Reggio Calabria sta indagando sull'ex tesoriere del Carroccio Francesco Belsito, si legge: "Rilevanti somme di denaro sono state utilizzate per sostenere esigenze personali e familiari, estranei alle finalità ed alle funzionalità del partito Lega Nord e a favore di: Bossi Umberto, Manuela Marrone (moglie), Bossi Riccardo, Bossi Renzo, Bossi Roberto, Mauro Rosy, Calderoli Roberto, Stiffoni, poi alla scuola Bosina, riconducibile a Manuela Marrone ed al Sinpa (Sindacato Padano) riconducibile a Mauro Rosy".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • nick1990

    06 Aprile 2012 - 11:11

    c'è poco da commentare, non scordiamoci anche dei voli di stato quando era ministro quando non erano voli di stato, tutto a spese del contribuente. come di dice il lupo perde il pelo ma non il vizio.

    Report

    Rispondi

  • bruno osti

    06 Aprile 2012 - 10:10

    eh!... non c'è solo lui; ci sono anche i magistrati di Milano e di Reggio Calabria per via dei contatti con la 'Ndrangheta. Ricordi Saviano? quanto letame avete gettato su di lui? Aspettiamo la fine delle indagini, certo; intanto leggiamoci questo: ""Gli dici [a Bossi]: capo, guarda che è meglio sia ben chiaro, se queste persone mettono mano ai conti del Federale, vedono quelle che sono le spese di tua moglie, dei tuoi figli, a questo punto salta la Lega". E dunque vacanze, automobili, spese scolastiche, addirittura il dentista..."

    Report

    Rispondi

  • bruno osti

    06 Aprile 2012 - 10:10

    toh! è riemerso il blues. Caspita, da che pulpito viene la predica!!!

    Report

    Rispondi

  • petergreci

    06 Aprile 2012 - 09:09

    I soldi dei rimborsi elettorali investiti in TANZANIA probabilmente avevano uno scopo sociale nel senso che lo sviluppo economico di quel Paese africano avrebbe portato a maggiori esportazioni di Prosecco brut degli amici trevigiani, e come si sa la Tanzania ha lunga tradizione di eno-gastronomia.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog