Cerca

Bossi per non perdere il Veneto vuole Zaia come successore

Regione più 'padana' d'Italia sempre più marginalizzata dalla leadership lombarda. Senatùr: "Maroni non unisce, ma divide"

Bossi per non perdere il Veneto vuole Zaia come successore

"Maroni divide, mentre il segretario deve essere segretario per tutti". Su queste basi, quel pezzo di Lega (non il famigerato "cerchio magico") che ancora si riconosce nella leadership di Umberto Bossi starebbe "lavorando ai fianchi" il governatore del Veneto Luca Zaia per convincerlo a "correre" per la leadership del Carroccio in occasione dei prossimi congressi. Tra questi, anche il sindaco di Treviso Gian Paolo Gobbo, per il quale "non c'è ragione per escludere a priori un veneto dalla leadership della Lega". In effetti, la mossa farebbe venire meno i maldipancia di una regione fin qui marginalizzata dai lombardi a livello di potere nel partito, nonostante risultati elettorale percentualmente più rilevanti.

Zaia, però, l'ha ripetuto più e più volte: "Sarebbe irresponsabile da parte mia raccogliere, da presidente della Regione in carica, l'invito a candidarmi alla segreteria federale della Lega Nord". Umberto Nossi, però, non demorde: "Anche se ora tanti sembrano con Maroni" avrebbe confidato il Senatùr ai fedelissimi "rischiamo di perdere mezzo partito". In altrenativa a Bobo e a Zaia resta sempre lui, ipotesi che piacerebbe a molti e che non è forse del tutto uscita dalla testa del fondatore della Lega: cioè, dopo Bossi, Bossi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • veneziano49

    12 Aprile 2012 - 00:12

    L'uomo è debilitato e soprattutto nella debolezza viene fuori cosa intende Bossi per la Lega,la tratta come un islamico tratta la moglie da padrone. Se lui è il fondatore si tenga il simbolo depositato dal notaio e se lo divida con Leoni.Il Veneto certamente è sempre stato tenuto alla larga malamente ma per colpa dei veneti che non hanno mai alzato la voce contro la dittatura bossiana perche lui avrà messo nell'atto notarile che lui è uno dei fondatori e probabilmente non ci sono veneti,ma i veneti hanno portato i numeri perchè sono sempre stati più convinti dei lombardie e piemontesi sull'indipendenza. BOSSI si TOLGA DAI PIEDI CHE LA LEGA NON è IL SUO TRENINO ELETTRICO.

    Report

    Rispondi

  • biemme

    11 Aprile 2012 - 23:11

    Sarebbe la giusta scelta. Con Maroni la Lega finirà come alleanza nazionale. Ha già avuto troppo.

    Report

    Rispondi

  • imahfu

    11 Aprile 2012 - 18:06

    Che casino !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Report

    Rispondi

  • albertoxx

    11 Aprile 2012 - 17:05

    La Lega ci ha tradito da anni! In Veneto vogliamo l'indipendenza! Non il federalismo che é impossibile da attuare! Un recente sondaggio dice che iVeneti per un 53,3% voterebbero SI per l'indipendenza! Votate Veneto Stato Veneti!!!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog