Cerca

La Mauro tiene duro e sfida Bobo: "Non temo l'espulsione dalla Lega"

La vicepresidente del Senato contro Bobo, che invoca il passo indietro. "Sono innocente e lo proverò. Mai usato un euro per fini personali"

La Mauro tiene duro e sfida Bobo: "Non temo l'espulsione dalla Lega"

Rosi Mauro tiene duro. "Sto valutando cosa fare - spiega la badante politica di Umberto Bossi -, mi fa paura questo paese, in cui uno non si può nemmeno difendere. Valuterò domani il da farsi". Così la vicepresidente del Senato in una intervista al Tg1 non scioglie i dubbi sul suo ventilato passo indietro. Roberto Maroni, da Bergamo nella serata dell'orgoglio leghista, ha spiegato che se non se ne andrà lei sarà il partito a cacciarla, con l'espulsione. Ma la Mauro replica, e sulle decisioni che potrebbero arrivare dal consiglio federale del Carroccio di domani, giovedì 12 aprile, spiega: "Non temo l'espulsione, vedremo. Per quello che mi riguarda sono in regola, non ho mai preso un euro, non ho mai usato un euro per fini personali".

Ecco perché Rosi Mauro non vuole lasciare
Leggi l'approfondimento

"Sono innocente" - La vicepresidente del Senato si rivolge poi alla base del Carroccio: "Credo che ci vorrà del tempo, ma i militanti della Lega e gli iscritti al sindacato ragionano con la propria testa e potranno fare tutto tranne che credere che ho preso i soldi per me stessa". La Mauro ribadisce così la propria estraneità alle accuse. E' tutto limpido? "Sì, non c'è niente a mio carico, sono innocente e potrò provarlo". Frasi che suonano quasi come un gesto di sfida contro Roberto Maroni, che invoca invece "puliza, pulizia, pulizia" al più presto nel partito. E per fare "pulizia", secondo l'ex ministro dell'Interno, si dovrebbe partire proprio dalla Mauro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • imbesi.emanuele

    12 Aprile 2012 - 02:02

    Non rischiamo la caccia alle streghe.Non sono Veneto ,neanche Lombardo,ma siciliano,cosi evitiamo equivoci.Si continua a processare le persone sui giornali e anche in TV.La Signora Mauro e stata processata e condannata sopratutto sulla stampa giustizialista e infame.Si chiedano le dimissioni di Fini,impresentabile,si chiedano le dimissioni di Rutelli,si chiedano le dimissioni complete a Penati e Bersani.RUTELLI DICE DI NON AVER PRESO UNA LIRE,SE CREDIAMO A LUI,ANCHE LA MAURO E CREDIBILE,I SOLDI CHE HA PRESO PENATI DOVE SONO FINITI?AL PARTITO?OPPURE ALTROVE.MA PERCHè SI DEVE DIMETTERE SOLO LA MAURO.FA BENE A REAGIRE E NON DIMETTERSI.EMANUELE

    Report

    Rispondi

  • giorgio_collarin

    11 Aprile 2012 - 22:10

    che coraggio! senza preparazione per svolgere il ruolo: asina, detto da lei; scelta - non oculata - del senatur! in più la guardia del corpo ad uso personale; per difendersi da chi? indisposti re giorgio e schifani assumerebbe la carica di presidente protempore della repubblica italiana!!! dalla padania - inesistente - all' italia reale!!! che carriera al fulmicotone!!! più non all'altezza di così, si muore. azzeriamo i partiti, prima però che ci restituiscano tutto il maltorto! ma il premier attuale è sordo ai richiami equi e solidali. e la nave affonda sempre di più!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Report

    Rispondi

  • bellanto

    11 Aprile 2012 - 21:09

    è piu' brutta del nano...................

    Report

    Rispondi

blog