Cerca

Rosi Mauro non molla il Senato C'è un piano per cacciarla

La vicepresidente leghista non si dimette ancora, pressing selvaggio (doppio) da Palazzo Madama e Carroccio: oggi l'espulsione?

Rosi Mauro non molla il Senato C'è un piano per cacciarla

Rosi Mauro tiene duro. "Sto valutando cosa fare - spiega la badante politica di Umberto Bossi -, mi fa paura questo paese, in cui uno non si può nemmeno difendere. Valuterò domani il da farsi". Così la vicepresidente del Senato in una intervista al Tg1 non scioglie i dubbi sul suo ventilato passo indietro. Roberto Maroni, da Bergamo nella serata dell'orgoglio leghista, ha spiegato che se non se ne andrà lei sarà il partito a cacciarla, con l'espulsione. Ma la Mauro replica, e sulle decisioni che potrebbero arrivare dal consiglio federale del Carroccio di domani, giovedì 12 aprile, spiega: "Non temo l'espulsione, vedremo. Per quello che mi riguarda sono in regola, non ho mai preso un euro, non ho mai usato un euro per fini personali".

 

Ecco perché Rosi Mauro non vuole lasciare
Leggi l'approfondimento


"Sono innocente" -
La vicepresidente del Senato si rivolge poi alla base del Carroccio: "Credo che ci vorrà del tempo, ma i militanti della Lega e gli iscritti al sindacato ragionano con la propria testa e potranno fare tutto tranne che credere che ho preso i soldi per me stessa". La Mauro ribadisce così la propria estraneità alle accuse. E' tutto limpido? "Sì, non c'è niente a mio carico, sono innocente e potrò provarlo". Frasi che suonano quasi come un gesto di sfida contro Roberto Maroni, che invoca invece "puliza, pulizia, pulizia" al più presto nel partito. E per fare "pulizia", secondo l'ex ministro dell'Interno, si dovrebbe partire proprio dalla Mauro. Espellendola dal partito, magari già oggi.

Strategia Senato - Ma il problema riguarda anche Palazzo Madama, dove la vicepresidente è stata imposta più per peso politico che per valore ed esperienza individuale. Nessuno può sfiduciarla, quindi la decisione di lasciare la poltrona prestigiosa spetta solo a lei. In questo senso molto conterà la moral suasion degli altri onorevoli, che sta diventando pressante. Anna Finocchiaro del Pd la vuole fuori, i colleghi della Lega e i senatori Idv pure, il presidente Schifani ha presieduto i lavori delle ultime ore per evitarle imbarazzi e umiliazioni. Ma fino a quando?

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • bepper

    12 Aprile 2012 - 16:04

    Secondo la Finocchiaro e tanti altri senatori, la Mauro non sarebbe degna di presiedere palazzo Madama. Schifani che è accusato di frequentare mafiosi, sì. Mi sa che mi sono perso qualcosa.

    Report

    Rispondi

  • Cini

    12 Aprile 2012 - 15:03

    Se la Mauro dovesse essere veramente innocente, ed è in grado di provare che le accuse nei suoi confronti sono totalmente infondate come lei vigorosamente sostiene, allora farebbe bene a non sottomettere le dimissioni. Se la Rosi pur sentendosi di avere la coscienza tranquilla si facesse da parte come richiesto dalla Lega, probabilmente per essere usata da capo espiatorio e suppositivamente per annacquare la colpevolezza del Trota o meglio dello Squalo, commetterebbe un gravissimo personale errore tattico, che marcherebbe la fine della sua carriera politica.In caso di dimissioni la Mauro verrebbe sospettata e automaticamente considerata da tutti come probabile colpevole di quei reati per cui viene oggi accusata e condannata a priori da quasi tutti i quotidiani e canali TV.

    Report

    Rispondi

  • il democratico

    12 Aprile 2012 - 14:02

    E PER FINI COSA FACCIAMO IL SIG. MONTECARLO SARA' ELIMINATO ALLE ELEZIONI MA E ANCORA ATTACCATO ALLA POLTRONA IL TRADITORE PER LUI NIENTE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! GIA' LO PROTEGGE IL COMUNISTA NAPOLITANO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! TUTTI ZITTI COMPAGNI COGLIONI ORDINE DI SCUDERIA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Report

    Rispondi

  • guidoboc

    12 Aprile 2012 - 14:02

    E stata 'trattata in un modo schifoso, ha ragione Feltri forse perche' e' Meridionale.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog