Cerca

Maroni: "Pulizia è stata fatta Adesso inizia la fase due"

L'ex ministro dell'Interno scuote i suoi fedelissimi dopo le epurazioni di Belsito e Mauro: "Ora torniamo a fare politica"

Maroni: "Pulizia è stata fatta Adesso inizia la fase due"

Incassata, nel corso del consiglio federale di ieri in via Bellerio, la espulsione dal partito di Belsito e della Mauro, Roberto Maroni passa alla 'fase due': "Dopo le pulizie di primavera, torniamo a fare politica" ha postato questa mattina l'ex ministro dell'Interno sul suo profilo Facebook. "Questa sera sono a Sondrio per parlare dei problemi della gente e delle malefatte del governo Monti-Dracula", ha proseguito Bobo. "Basta piangersi addosso - ha esortato - ora si riparte. Viva la Lega".   In un altro post, il triumviro leghista commenta: "Il Congresso federale si terrà il 30 giugno. Dopo dieci anni è un evento storico. Si riparte". Congresso col quale l'ex braccio destro di Bossi punta a prendersi tutto il partito. Maroni, intanto, si comporta già da numero uno della Lega a tutti gli effetti: Stamattina, infatti, si è recato presso la sede della Regione Lombardia al Pirellone, dove ha incontrato Roberto Formigoni e il suo vice (del Carroccio) Gibelli. Al governatore lombardo, Bobo ha assicurato il pieno sostegno del Carroccio nell'azione di giunta, dopo le minacce formulate qualche mese fa da Bossi a proposito di "togliere la spina a Formigoni). Sì, nella Lega il congresso si terrà solo tra due mesi. Ma l'era-Maroni è già iniziata.

Leggi l'articolo "Il patto di ferro tra Maroni e Tosi: partito a me, Veneto a te"

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gian60

    14 Aprile 2012 - 09:09

    Se di pulizia si parla, che pulizia sia! Sarebbe auspicabile che TUTTI coloro che avevano le dita nella marmellata siano espulsi oltrechè restituire il malloppo. Invece mi sembra di intuire che se ti dimetti, resti nella Lega altrimenti sei defenestrato. Per una porcheria del genere e se la Lega vuol essere credibile a tutti e non solo a coloro che indossano l'elmo celtico, essa deve essere ferrea nel defestramento, a prescindere dai cognomi. Per ora mi pare "celomollissimo" all'italiana .......

    Report

    Rispondi

  • paolotod

    14 Aprile 2012 - 08:08

    E' tutto come prima se non peggio lo diranno i fatti Maroni non ha il coraggio di buttare fuori dalla Lega Bossi,Calderoli e cosi' via non cambiera' niente si fara' passar tempo per far dimenticare al popolo padano questo scandalo e poi sara' tutto come prima

    Report

    Rispondi

  • anatradigomma

    14 Aprile 2012 - 08:08

    Recita un vecchio detto: "Ne tira più un pel di .... che un carro di buoi". E quindi per meritocrazia si fa carriera, e che carriera. Ma gli anni passano, quel pelo si fa vecchio e non tira più come prima, anzi. Se poi combina pure guai, allora via, a casa con ignominia e senza rimpianti, chi ha dato ha dato e chi ha avuto ha avuto. Cantava il poeta: "Silvia, rimembri ancora quel tempo della tua vita mortale, quando beltà splendea negli occhi tuoi ridenti e fuggitivi, e tu, lieta e pensosa, il limitare di gioventù salivi?" Beh, "Silvia", quel tempo non c'è più e il Capo non ce l'ha più duro. Grazie anche ai tuoi insegnamenti c'è una generazione di nuove bellezze con gli stessi splendidi tuoi ideali pronta a prendere il tuo posto e a tentare di rifare la tua carriera. E' una legge della vita a cui non puoi sfuggire neppure tu! Bye, bye, arrivederci (mi auguro abbia messo da parte qualcosa per concludere la vecchiaia appena iniziata, e parrebbe di sì a quanto dicono).

    Report

    Rispondi

  • conteroby07

    14 Aprile 2012 - 08:08

    Sembra di assistere alle liti di Pollaio. Una cosa è certa: non c'è stata Pulizia ma favoritismi e vendette. Siete peggio degli altri ( e pensare che dal PDL sarei passato a Voi) Roberto PS: Maroni è un ministro competente ma non ha carisma come Leader

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog