Cerca

Uccelli Riforma lavoro in salsa ornitologica Renato Brunetta attacca: "Treu è un merlo"

Nelle polemiche sulla riforma del lavoro, gli ex ministri hanno iniziato a insultarsi dandosi nomignoli da ornitologi

Uccelli Riforma lavoro in salsa ornitologica Renato Brunetta attacca: "Treu è un merlo"

Merli, falchi e colombe. Renato Brunetta e Tiziano Treu si offendono a colpi di ornitologia. Effetti collaterali della discussione politica sulla riforma del mercato del lavoro. Tutto è iniziato con una frase del senatore Pd, relatore del ddl a palazzo Madama. Treu ha stigmatizzato le spinte revansciste all'interno del Pdl e ha detto: "Ci sono falchi molto in vista insieme a colombe. Il mio correlatore Castro è una colomba, un pò spennacchiata in questi giorni ma spera di rifarsi. Dovremo valutare quanto c'è di corporativismo confindustriale e quanto c'è di revanscismo di Sacconi e Brunetta, chiaramente nostalgici dei loro provvedimenti che vorrebbero restaurare".

Treu il merlo - L'ex ministro Brunetta ha replicato a tono. "Treu tenta di dividere gli esponenti del Pdl in falchi e colombe, facendo la figura del merlo. Quelle norme devono essere radicalmente cambiate, non regredendo rispetto alla legge Biagi". Brunetta ha poi aggiunto: "Dalle leggi Treu-Biagi alle leggi Biagi-Maroni-Sacconi si sono creati in Italia 3 milioni di nuovi posti di lavoro. Quei 3 milioni che il merlo Treu, con la sua miopia, vorrebbe ricacciare nel sommerso. Il buon senso del Parlamento prevarrà su tanta dabenaggine antistorica e francamente ridicola".

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • blu521

    16 Aprile 2012 - 14:02

    Con contributi di 40 anni a chi ne aveva appena 50? Ma lei, che roba fuma?

    Report

    Rispondi

  • fonty

    fonty

    15 Aprile 2012 - 12:12

    A me non piacciono le solite censure a senso unico. per cui, se Brunetta è andato in pensione ancora giovane come tantissimi sinistri, il merito è tutto dei tuoi amici scialaquatori sinistroni che così hanno voluto, pur non essendoci le coperture finanziarie necessarie, facendo lievitare alle stelle il debito pubblico. Poi se sei così smemorato, ti cito una perla tra le tante: la legge Mosca che diede la pensione (con contributi anche di quaranta anni a chi ne aveva appena cinquanta), a una moltitudine (si parla di più di centomila) di dipendenti dei sindacati e dei partiti che avevano sempre lavorato in nero, controllare per credere. Quindi prima di dire le tue solite minchiate, cerca di essere più serio e puntuale se vuoi essere credibile.

    Report

    Rispondi

  • antelao53

    15 Aprile 2012 - 11:11

    Brunetta, in cu....o te lo metta!!!!

    Report

    Rispondi

  • blu521

    15 Aprile 2012 - 09:09

    Perbacco, le sue sì che sono argomentazioni incontrovertibili. La "forza" dell'evidenza è la sua carta vincente! Mi scuserà la prosa, ma per quanti sforzi faccia non riesco a raggiungere la sua impareggiabile sublimità: si fa presto a dire intelletto debole. In due righe lei ha compendiato le "qualità" essenziali del bananas: spirito critico, ricchezza e varietà nell'argomentazione, rara sensibilità anche agli aspetti secondari. La sua competenza delle fogne è pari solo al suo fine periodare. Solo un neo: deve aver sbagliato nick, canchero è più appropriato.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog