Cerca

previdenza

Con Miowelfare.it arriva il 'pensionometro'

Con Miowelfare.it arriva il 'pensionometro'

Roma, 3 mag. (Labitalia) - In tempi di grande incertezza sul futuro pensionistico, diventa sempre più importante essere informati sulla propria posizione previdenziale in modo da poter fare, per tempo, le scelte giuste. A dare una mano arriva Miowelfare, start up innovativa, guidata da Angelo Raffaele Marmo, giornalista, esperto di welfare, già direttore generale della comunicazione del Ministero del Lavoro. Miowelfare.it, infatti, dopo una fase di test, rende ora operativa una nuova versione del pensionometro, uno strumento che stima quando si potrà andare in pensione e con quanto.

E, nello stesso tempo, rilascia uno strumento nuovo e inedito nell’esperienza italiana, il comparatore dei Pip, i Piani individuali pensionistici. A differenza delle soluzioni esistenti di confronto dei rendimenti, basate sulle performance passate, il comparatore di Miowelfare si basa su algoritmi che permettono di stimare l’andamento futuro dei Piani, sulla scorta della composizione (azionaria, obbligazionaria, mista) di ciascuno.

Pensionometro e comparatore, utilizzati insieme, consentono di determinare una stima della pensione pubblica, del momento in cui potrebbe essere percepita e della cifra di cui si compone, verificando il gap tra la prestazione e l’ultimo stipendio o reddito, con la possibilità di stabilire come colmare la differenza attraverso la previdenza complementare e, in particolare, attraverso i Pip.

Miowelfare ha censito e analizzato 190 Pip. Si tratta dell’area del risparmio previdenziale che ha avuto la crescita maggiore negli ultimi anni. A fine 2015 i sottoscrittori di Pip superano i 3 milioni (3.062.920), mentre le risorse in gestione relative al comparto superano i 26 miliardi di euro.

Nel 'cassetto di welfare' della piattaforma tecnologica, si potranno trovare e memorizzare anche tutti i riferimenti per attivare i servizi online previsti dagli enti, dai fondi e dalle strutture di welfare. Così si potranno inviare domande, richiedere prestazioni, archiviare comunicazioni e svolgere pratiche. Una volta entrato il cittadino potrà anche partecipare alla welfare community: un forum dedicato per scambiare opinioni e esperienze o esprimere valutazioni e giudizi su prestazioni e servizi, soggetti e strutture del welfare.

Miowelfare.it si avvale di un team di professionisti del settore, ingegneri e sviluppatori informatici, con rilevanti passate esperienze nei rispettivi campi. Tra i soci fondatori ci sono infatti Edoardo Narduzzi, giornalista, scrittore, imprenditore seriale che ha contribuito a creare oltre mille nuovi posti di lavoro negli ultimi dieci anni nel settore dell’Ict, e Gianluca Comin, fondatore e Ceo di Comin&partners, giornalista e scrittore, già Direttore delle Relazioni esterne di Enel e di primari altri Gruppi italiani.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog