Cerca

professionisti

Appuntamento a Gourmet per aspiranti imprenditori

Appuntamento a Gourmet per aspiranti imprenditori

Torino, 20 nov. (Labitalia) - E' uno dei settori che 'tirano', quello della ristorazione, e le idee di impresa non mancano. Ma, per chi ha intenzione di aprire una nuova attività, e soprattutto prima di investire, è bene avere le idee chiare. Un aiuto per aspiranti imprenditori del food arriva in occasione di Gourmet, la nuova manifestazione professionale in programma dal 22 al 24 novembre, a Lingotto Fiere di Torino. Organizzata da GL events in collaborazione con Gambero Rosso, è rivolta proprio al comparto Ho.re.ca. (Hotellerie, Restaurant, Catering) e Food & Beverage e propone, fra gli altri, numerosi momenti formativi.

Così, a Gourmet verranno affrontate le tematiche più calde legate a questa bella quanto difficile professione. Sono numerose, infatti, le nozioni di base richieste per intraprendere l'attività di business legata al mercato dell'enogastronomia e sono altrettanto numerosi i format legati al mondo del food and beverage. Il consulente Dario Laurenzi e lo chef Igles Corelli parleranno delle loro esperienze nell’incontro 'Gestire un ristorante. Nozioni base di management', mentre Paolo Matrisciano, docente di Economia e tecnica dell’azienda turistica, affronterà il tema della gestione dei costi nelle imprese ristorative.

La scelta dei prodotti della filiera corta è al centro di un incontro strategico sul futuro della spesa con lo chef stellato Niko Romito, che si confronterà sul tema con piccoli produttori e grandi distributori di qualità, come High Quality Food.

Grande spazio è dato al mondo digitale, al web marketing e alle nuove modalità di comunicazione online. Tra gli incontri in programma, spicca sicuramente il forum strategico 'Prenotazione online. La nuova opportunità per il ristoratore?', con relatori come Almir Ambeskovic, amministratore delegato di TheFork (il nuovo sistema di prenotazione online integrato a TripAdvisor), Eugenio Boer, chef del Ristorante Essenza di Milano, e Marcello Trentini, chef del Ristorante Magorabin di Torino. Moderati da Peter Kruger, amministratore delegato di StartupBootcamp Italy, cercheranno di spiegare quanto questi servizi siano davvero in grado di ampliare il mercato e quanto siano utili al ristoratore.

Di rilievo anche l’appuntamento con 'App e Servizi online. Come scegliere in base alle proprie esigenze', un confronto sulle soluzioni tecnologiche che rivoluzionano i processi e i settori del food, soprattutto nel delivery e nella fidelizzazione, con ospiti come Marco Gualtieri, promotore di Seeds&Chips, primo salone internazionale dedicato alle startup, Simone Ridolfi, cofondatore di Moovenda, e Andrea Pastina, cofondatore di Pubster. La sfida tra l’appeal e la freschezza dell’editoria digitale da una parte, e l’esperienza delle guide enogastronomiche classiche dall'altra, è una questione complessa, che verrà trattata da Alberto Cauzzi (Passione Gourmet), Enzo Vizzari (Le Guide de L'Espresso), Gabriele Zanatta (Identità Golose), Lorenza Fumelli (Agrodolce) e Massimiliano Tonelli (Gambero Rosso).

Non mancheranno workshop e incontri formativi su temi più tradizionali, ma sempre attuali, come i segreti per una carta dei vini funzionale e accattivante con Lorenzo Ruggeri (collaboratore della guida Vini d'Italia 2016 del Gambero Rosso) e Mauro Mattei (sommelier e brand manager Ceretto); il servizio di sala, con un approfondimento su alcuni dei ruoli più importanti e più difficili, ma ancora troppo in ombra, nel mondo della ristorazione: maitre, sommelier, cameriere, con Giuseppe Palmieri e Massimo D'Addezio; spazio anche a temi più tecnici, con lo chef Cristiano Tomei che parlerà delle tecniche di abbinamento olio-piatto.

Fra gli incontri strategici e formativi per chi ha intenzione di aprire una nuova attività, quello con l’avvocato Nicoletta Colombo e il presidente di Gambero Rosso, Paolo Cuccia, protagonisti del panel 'Fare impresa in Italia. È possibile semplificare il quadro normativo?', in cui si analizzeranno gli step necessari per l’apertura di un locale, con particolare attenzione alle certificazioni da presentare, ai requisiti morali e professionali per la somministrazione di alimenti e bevande e ai requisiti di igiene dei locali e delle insegne. Non mancherà un focus sugli aspetti normativi da rispettare nella quotidianità di un esercizio di ristorazione, in particolare la normativa in materia di etichette e allergeni.

Tra gli altri temi affrontati, la scelta tra forma di collaborazione come il franchising o la joint venture e i segreti per creare un brand di successo, con la consulente Giovanna Del Bene e Teo Musso, fondatore del marchio Baladin.

Gourmet, in collaborazione con Ascom-Epat Torino e Provincia, Aicq Piemonte e Aicq Settore Turismo, Confesercenti Torino e Provincia e Cna Torino e Provincia offre, inoltre, ai visitatori l'opportunità di usufruire di incontri personalizzati e gratuiti - su appuntamento, della durata di 30 minuti ciascuno - con esperti e professionisti su temi relativi alle norme igienico-sanitarie, l'etichettatura dei prodotti, i servizi per le imprese, la formazione, la logistica, il credito.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog