Cerca

professionisti

A Bolzano pavimentisti presentano sigillo di qualità

Bolzano, 22 dic. (Labitalia) - Un lavoro artigianale impeccabile, competenza in ambito di consulenza, puntualità, diligenza, affidabilità: la qualità è caratterizzata da numerosi aspetti. Se tutti vengono rispettati nel migliore dei modi, a tornare indietro è il 'cliente' e non il 'prodotto'. Ne sono convinti i pavimentisti altoatesini. Proprio all’insegna di tale motto, i Pavimentisti di lvh.apa Confartigianato Bolzano hanno elaborato un sigillo di qualità, che in futuro sarà riservato alle aziende in grado di rispettare determinate caratteristiche.

“Gli artigiani adeguatamente qualificati sono un must per il nostro settore. Noi siamo in grado di distinguerci grazie a una formazione e a un aggiornamento costante e di valore. Un segnale di assoluta qualità che deve essere percepito dalla popolazione altoatesina”, ha spiegato il presidente dei Pavimentisti lvh.apa, Paul Fischnaller.

Le condizioni per l’ottenimento del sigillo sono alternativamente due: l’occupazione in azienda di almeno un operaio artigiano qualificato con il relativo titolo o di un maestro con il relativo titolo.

Il controllo sul rispetto delle condizioni viene effettuato a campione da una commissione appositamente nominata. “La nostra volontà e il nostro punto di forza sono quelli di puntare su una formazione e un aggiornamento costante", ha confermato il portavoce del Gruppo di lavoro e componente della consulta di mestiere, Günther Stuffer.

Le aziende che vorranno rimanere in possesso del sigillo di qualità per altri due anni dovranno partecipare in questo arco di tempo a quattro corsi con esame finale, che dovrà essere sostenuto dagli operai qualificati o dai maestri della ditta. A tal proposito, non sono previsti unicamente unità teoriche e pratiche, bensì anche nozioni di gestione aziendale.

Grazie al proprio sigillo di qualità, i Pavimentisti lvh.apa vogliono, dunque, sensibilizzare la popolazione e invitarla a prestare attenzione al criterio della qualità: il tutto con l’obiettivo finale chiamato 'soddisfazione del cliente'.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog