Cerca

professionisti

Calderone (Cup): accesso professionisti a Fondi Ue vittoria importante

(Video)
Calderone (Cup): accesso professionisti a Fondi Ue vittoria importante

Roma, 4 gen. (Labitalia) - "L'accesso ai fondi Ue per i professionisti è una vittoria importante. E' un modo per ristabilire una verità inconfutabile: i liberi professionisti sono parte del motore pulsante della nostra economia e sono parte di quell'economia positiva che poi porta e crea nuove occasioni di lavoro, anche attraverso le nostre organizzazioni e le nostre strutture dislocate su tutto il territorio". Lo dice a Labitalia Marina Calderone, presidente del Cup (Comitato unitario delle professioni) e del Consiglio nazionale dell'Ordine dei consulenti del lavoro.

"Il professionista non è un imprenditore -ammette- ma è vero anche che gestiamo realtà che, invece, sono organizzate. Come Cup abbiamo voluto rimarcare l'importanza di guardare al mondo delle professioni come a un sistema dinamico che dà lavoro, che crea opportunità e che ha bisogno, in questo contesto, di essere opportunamente finanziato".

"All'interno dei pareri del Cese, come Comitato unitario, abbiamo voluto inserire -fa notare Marina Calderone- il punto che bisogna investire nelle professioni e dare ai professionisti la possibilità di attingere a fonti di finanziamento".

"Lo stesso intervento -ricorda- è stato sancito all'interno della manovra di stabilità 2016: quindi i professionisti al pari delle piccole e medie imprese potranno accedere ai fondi comunitari a sostegno delle nuove iniziative".

"Adesso -sottolinea la presidente del Cup- il terreno si sposta e il gioco coinvolge altri soggetti. Penso al ruolo delle Regioni, che sono gli interlocutori con cui dovremmo confrontarci e che dovranno comprendere l'importanza di inserire le libere professioni nei progetti finanziari".

"In questo -aggiunge- abbiamo un trovato un valido appoggio nel ministero dello Sviluppo economico. Il sottosegretario Vicari ha coordinato un tavolo con le professioni che ha proprio come obiettivo quello di creare sinergie con gli interlocutori, Regioni per prime, che hanno competenze specifiche sul tema".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog