Cerca

trentino-alto-adige

De Lorenzo Fogliano e Giorgi nel comitato scientifico Fem

De Lorenzo Fogliano e Giorgi nel comitato scientifico Fem

Trento, 11 mar. (Labitalia) - Seduta di insediamento per Giulia De Lorenzo, Vincenzo Fogliano e Filippo Giorgi, il nuovo comitato scientifico della Fondazione Edmund Mach di S.Michele all'Adige (Tn) che oggi ha incontrato ufficialmente il consiglio di amministrazione.

I tre componenti dell'organo tecnico di consulenza e supporto del Cda e dei centri operativi, esperti nei settori agricoltura, ambiente e alimentazione, hanno visitato l'ente di San Michele con un fitto programma di incontri e presentazioni delle varie strutture iniziato nel pomeriggio di ieri, con il presidente Andrea Segrè, il direttore generale Sergio Menapace e i dirigenti dei tre centri: Annapaola Rizzoli del Centro Ricerca e Innovazione, Michele Pontalti del Centro Trasferimento Tecnologico e Marco Dal Rì del Centro Istruzione e Formazione.

Il comitato scientifico è composto da Giulia De Lorenzo, esperta del settore agricoltura dell'Università 'La Sapienza' di Roma, con funzioni di presidente, da Vincenzo Fogliano, esperto del settore alimentazione, dell'University of Wageningen (Olanda), e da Filippo Giorgi, esperto del settore ambiente dell'International Centre for Theoretical Physics di Trieste.

“La nomina del comitato scientifico - spiega il presidente Fem, Andrea Segrè- è un momento importante e molto atteso per la Fondazione Mach dopo la riorganizzazione del Centro Ricerca e Innovazione. Quando mi sono insediato avevo annunciato che questo passaggio era una mia priorità. Ora sono felice di aver mantenuto l'impegno preso e di avere a disposizione degli esperti di caratura internazionale".

"Tutti e tre i ricercatori, infatti, sono tra i primi cento della lista 'Top Italian Scientists', con alle spalle centinaia di pubblicazioni a forte impatto. Ognuno, nel suo ambito, è stato un antesignano. Giulia De Lorenzo ha svolto ricerche di rilievo sulla fisiologia vegetale e, in particolare, sull'immunità innata delle piante; Vincenzo Fogliano si è specializzato negli antiossidanti e nella qualità sensoriale degli alimenti, mentre Filippo Giorgi ha ricevuto il premio Nobel per il suo lavoro sui cambiamenti climatici", ricorda.

"Ora queste menti collaboreranno con la Fondazione Mach per indirizzarla ancora meglio sulla strada della ricerca, dell'innovazione e della consulenza”, conclude Segrè.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog