Cerca

professionisti

Giovani falegnami altoatesini protagonisti di 'Arredo'

Bolzano, 15 mar. (Labitalia) - Ben 38 apprendisti falegnami e studenti dal 1° al 4° anno delle scuole professionali di settore hanno occupato per due giorni i padiglioni della fiera di Bolzano e hanno appassionato i numerosi visitatori di 'Arredo 2016' mettendo in mostra tutta la propria abilità. In poche ore, i giovani talenti provenienti da ogni parte dell’Alto Adige hanno dovuto realizzare un’opera in legno, che è stata successivamente valutata da una giuria di esperti. L’incarico era differente a seconda dell’anno di apprendistato.

Nel corso della cerimonia di premiazione, i partecipanti all’evento hanno ricevuto le congratulazioni da parte del presidente dei Falegnami lvh.apa Confartigianato Bolzano, Michael Gruber, il quale ha lodato anche la valenza della formazione duale nelle imprese che assumono apprendisti e nelle scuole professionali. “Ogni anno - ha ricordato - diversi esempi di forza lavoro altamente qualificata concludono il proprio percorso di apprendista falegname. Tutti questi giovani hanno le carte in regola per crescere nel migliore dei modi da un punto di vista professionale e per ottenere un futuro di successo”.

Il vincitore tra gli apprendisti del primo anno è stato Lukas Auer, di Campo Tures, il quale sta svolgendo il proprio apprendistato presso la falegnameria Engl & Co. del medesimo paese. Il compito della prova? Produrre dei dadi da gioco in abete e larice. Per quanto concerne gli apprendisti del secondo anno, ad imporsi è stato Michael Auer, di Riva di Tures: la sua fruttiera in larice è stata infatti in grado di convincere la giuria e di ottenere i migliori voti. Michael è apprendista presso la falegnameria Unterberger di Brunico, città in cui il giovane frequenta anche la scuola professionale.

Un leggio in larice è stato, viceversa, l’incarico richiesto agli apprendisti del terzo anno di apprendistato. Ad imporsi in questa categoria è stato Manuel Steiner, di Selva dei Molini, apprendista presso la falegnameria Asco. Fabian Königsrainer, di San Leonardo in Passiria, che lavora presso la falegnameria Hofer Heinrich, ha infine ottenuto il successo tra gli apprendisti del quarto anno. Proprio lui è stato infatti il migliore nella realizzazione di un piccolo tavolo in legno d’acero.

Tutti i ragazzi in gara sono stati applauditi per le ottime performance fornite durante il concorso. A congratularsi sono stati il presidente dei Falegnami lvh.apa, Michael Gruber, la direttrice facente funzioni dell’ufficio per l’apprendistato e la formazione di Maestro, Gertraud Aschbacher, il vicepresidente dell’Ente bilaterale per l’artigianato, Enzo Rampazzo, il direttore di Fiera Bolzano, Thomas Mur, e il vicepresidente di lvh.apa, Giorgio Bergamo.

L’evento è stato organizzato dalla sezione di mestiere dei Falegnami lvh.apa in collaborazione con l’ufficio per l’apprendistato e la formazione di Maestro. I premi sono stati invece messi a disposizione dall’Ente bilaterale e dallo stesso ufficio per l’apprendistato e la formazione di Maestro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog