Cerca

lazio/roma

Consulenti tributari, abbattere al 24% aliquota contributiva

Consulenti tributari, abbattere al 24% aliquota contributiva

Roma, 16 mar. (Labitalia) - "Abbattere al 24% l'aliquota contributiva per i consulenti tributari chiedendo che siano equiparati, come lavoratori autonomi, agli artigiani e ai commercianti". Questa la richiesta fatta da Arvedo Marinelli, presidente Ancot, Associazione nazionale consulenti tributari, e dal componente del consiglio nazionale Nino Franchina, a Maurizio Del Conte, consigliere giuridico del presidente del Consiglio, Matteo Renzi, e la alla senatrice Anna Maria Parente, della commissione Lavoro.

Le richieste presentate dall'Ancot riguardano la ricongiunzione per i periodi inferiori ai cinque anni, ha chiarito Marinelli, "al fine di cercare di dare soluzione alla questione relativa ai cosiddetti 'contributi silenti'". Per quanto riguarda le proposte per il Job Act per i lavoratori autonomi, l'Ancot ha dato la propria disponibilità a far parte del tavolo di concertazione che probabilmente verrà istituito cercando di garantire, come è avvenuto in passato, il proprio contributo in termini di conoscenze nel pieno rispetto dei ruoli e delle funzioni.

“Tutte le proposte che abbiamo avanzato -ha aggiunto il presidente Marinelli- verranno indicate in un dossier che presenteremo come Federazione italiana dei tributaristi cogliendo la gradita disponibilità mostrata nell'incontro da tutti gli interlocutori. E' stata dimostrata -ha sottolineato- la volontà all'ascolto delle nostre istanze; una condizione estremamente importante considerando il ruolo che potranno svolgere i lavoratori autonomi per lo sviluppo del sistema economico italiano”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog