Cerca

lazio/roma

Numismatici, conta esperienza e colpo d'occhio

(video)
Numismatici, conta esperienza e colpo d'occhio

Roma, 29 mar. (Labitalia) - "Esperienza e colpo d'occhio". Queste le caratteristiche dei professionisti iscritti all'associazione 'Numismatici italiani professionisti' (Nip), che aderisce al Coordinamento delle libere associazioni professionali (Colap). "Noi -dice a Labitalia il segretario Luca Alagna- rappresentiamo il commercio internazionale della numismatica in Italia. Le attività spaziano dal negozio allo studio professionale; ci occupiamo infatti sia di perizie che di consulenze". (video)

"La nostra categoria -fa notare- non prevede un corso di studi specifico. Si diventa numismatici per vocazione e seguendo un numismatico professionista; solo con il tempo si possono acquisire quei segreti e quelle particolarità che ci caratterizzano".

I soci Nip, ricorda, sono "selezionati conoscitori dei molteplici settori della numismatica, si sono dotati di un severo codice deontologico interno che privilegia alcuni rilevanti aspetti della nostra professione, come il fornire la garanzia di autenticità e il classificare con rigore gli esemplari trattati, anche al di là degli obblighi sanciti dalle leggi".

In Italia, è molto attiva anche l'importazione di belle monete che il felice incontro tra cultura e disponibilità finanziaria, premesse indispensabili per il collezionismo numismatico illuminato, permette di conservare e non disperdere.

I collezionisti di monete e i loro consulenti, i numismatici professionisti, contribuiscono a valorizzare e a salvare le monete che vengono spesso recuperate presso coloro che non sono a conoscenza dell'interesse che possono rivestire, a prescindere dal loro valore venale, selezionando gli esemplari degni di essere conservati.

Molti soci Nip sono, inoltre, attendibili consulenti dei musei o di pubbliche collezioni e spesso vengono interpellati per esprimere pareri e per la loro particolare competenza. Essi, poco alla volta, attraverso la raccolta, la catalogazione e lo studio, creano il terreno per la valorizzazione, l’apprezzamento e la conoscenza indispensabili al fiorire di imprese culturali importanti. Proprio loro sono, inoltre, i destinatari e i fruitori consapevoli, ma spesso anche gli stessi artefici, delle iniziative scientifiche e culturali in campo numismatico, anche in collaborazione con la pubblica amministrazione, i grandi enti privati e con l’ambito accademico sia in Italia che all’estero.

"L'azione dei numismatici italiani professionisti, oltre a garantire -assicura- l’autenticità e la legittima provenienza delle monete nel rispetto delle leggi in vigore, permette di combattere e limitare il commercio abusivo che in questo modo tende a divenire fenomeno marginale".

"La salvaguardia e la divulgazione -sottolinea- del patrimonio numismatico nazionale vengono messe in atto anche attraverso pubblicazioni curate dai suoi associati".

"Le monete anche antiche, che non siano di provenienza archeologica, provengono da un commercio - osserva - che vanta secoli di tradizione, da innumerevoli serie di compravendite private, da importazione dall'estero, da eredità e donazioni. Queste si contano a decine di milioni di esemplari, tra i quali, anche perché oggetti di produzione seriale, alcune non hanno rilevante interesse numismatico".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog