Cerca

professionisti

Periti industriali: al via formazione e tutoraggio con Uninettuno

Roma, 1 apr. (Labitalia) - Orientamento, tutoraggio, tirocinio presso lo studio di un professionista. E poi ancora formazione continua, ma soprattutto la possibilità di usufruire anche di un singolo corso di studi universitari. Questi gli obiettivi principali della convenzione appena siglata tra il Consiglio nazionale dei periti industriali e l’Università telematica internazionale Uninettuno, che punta a costruire un percorso professionalizzante rivolto sia agli attuali iscritti che vogliono innalzare il livello formativo - magari in un settore di specializzazione dove già operano - sia per guidare tutti gli studenti universitari verso un piano di studio personalizzato.

L’intesa, la terza siglata dal Consiglio nazionale per la realizzazione del 'progetto Università', si snoda attraverso quattro punti fondamentali: formazione universitaria per gli iscritti, orientamento l’intesa formativo, tirocinio professionalizzante e formazione continua. Innanzitutto, quindi, un'attività di orientamento, decisiva per supportare gli studenti verso una scelta consapevole dei corsi. In questo senso, le parti si impegnano a collaborare nella predisposizione e svolgimento di iniziative informative, di supporto e di orientamento per gli studenti, in fase di entrata (verso l'università) e in uscita (verso l'albo di categoria).

Tra gli accordi di collaborazione, poi, vi è anche l'attività di tirocinio con la possibilità di svolgerlo presso gli studi professionali dei periti industriali e quella per la formazione continua, assicurando un sistema di mutuo riconoscimento tra i crediti formativi universitari e i crediti validi ai fini della formazione continua. Nella collaborazione rientra la disponibilità a condividere gli adeguamenti dell’offerta universitaria e post universitaria (master, corsi di alta formazione), maggiormente funzionali alle esigenze di innalzamento di titolo e di specializzazione dei periti industriali. Infine, le parti si impegnano a lavorare insieme per costruire un percorso universitario idoneo per la professione di perito industriale che comprenda, tra gli insegnamenti, una serie di discipline specifiche per la professione tecnica di primo livello.

"La collaborazione con il Cnpi -ha dichiarato il rettore dell’Uninettuno, Maria Amata Garito- si inserisce perfettamente in quella che è la missione del nostro ateneo nel contesto delle partnership con gli enti, le aziende e le associazioni, ossia dare l'opportunità, in questo caso ai periti industriali, di poter accedere a una formazione universitaria che consenta di far acquisire i fondamenti culturali e le basi teoriche su cui si costruiscono le loro competenze professionali. Solo così credo si possa formare un lavoratore capace di inserirsi in modo critico e consapevole nel mondo produttivo di oggi, sempre più globalizzato e interconnesso".

"La convenzione che abbiamo siglato -ha aggiunto invece il presidente del Cnpi, Giampiero Giovannetti- nasce dall’esigenza di elevare il titolo formativo e adeguarlo alle richieste di un mercato che ha visto crescere la concorrenza interna e il livello qualitativo della domanda. Poiché attualmente non esiste un’offerta formativa che risponda alle esigenze della nostra professione, in attesa che politica e governo assecondino questa necessità, ci siamo fatti parte attiva per costruire insieme all’università quel percorso formativo professionalizzante ora mancante".

"Per noi -ha concluso Giovannetti- è un impegno prioritario di fronte al Paese e ai cittadini che legittimamente chiedono di avere tecnici professionisti qualificati e affidabili".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog