Cerca

professionisti

Assemblea Federmanager, nostre competenze a servizio del Paese

Assemblea Federmanager, nostre competenze a servizio del Paese

Roma, 3 mag. (Labitalia) - Si parte dai trend più significativi sulla presenza di manager nelle imprese industriali per arrivare ai profili professionali che saranno richiesti dall’industria del futuro. Competenze e numeri che Federmanager svelerà in un evento significativo e dal forte carattere identitario per gli oltre 180mila manager, quadri e alte professionalità rappresentati dalla Federazione, ma anche uno stimolo per l’agenda del Paese. “Competenze per l’industria” è il tema della prima Assemblea Nazionale della Federazione che prende il via venerdì 6 maggio a Roma, alle ore 14,30 all’Auditorium Parco della Musica (sala Petrassi).

"Abbiamo scelto di dedicare questa Assemblea – dichiara il presidente federale Stefano Cuzzilla – a un argomento per noi centrale, quello delle competenze per l’industria, con l’obiettivo di offrire idee e proposte per lo sviluppo e la competitività dell’Italia in un momento storico di rapidissime trasformazioni. Organizzazioni come la nostra – ha aggiunto - non solo hanno il compito di intercettare il cambiamento, ma soprattutto di anticiparlo e promuoverlo".

La crescita del Paese passa anche attraverso una maggiore managerializzazione delle aziende, soprattutto delle piccole e medie imprese. Ecco perché l’Assemblea Federmanager analizzerà anche i dati più recenti relativi alla categoria: quanti sono i manager del settore industria, come sono suddivisi per area geografica e per regione, quanti inserimenti e quante cessazioni avvengono nel corso di un anno e qual è la suddivisione per classe dimensionale.

"Presenteremo anche i 4 profili manageriali che abbiamo certificato nella convinzione che occorra investire risorse economiche, di tempo e di pensiero, sulle risorse umane altamente qualificate per aiutare la “ripartenza” del Paese. A nostro avviso – ha concluso Cuzzilla - queste professionalità costituiscono il bagaglio di competenze utili alle imprese italiane per posizionarsi sui mercati globali e compensare il gap di competitività del Paese".

A discutere sul tema “Fare industria: quali competenze per ripartire” si alterneranno: Mario Cardoni, Dg Federmanager, Domenico Casalino, Ad Techno Sky, Cetti Galante, Ad Intoo, Gabriele Ghini, Managing Director Transearch, Luciano Marcocci, Responsabile Innovazione e Governance Tecnologica Finmeccanica, Salvo Mizzi, Ceo Invitalia Ventures, Alessandro Ovi, Direttore MIT Technology Review Italia, Stefano Pighini, Presidente LVenture Group, moderati da Antonio Polito.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog