Cerca

lombardia/milano

Risorse umane e idee al primo talent hackathon italiano

Risorse umane e idee al primo talent hackathon italiano

Milano, 16 giu. (Labitalia) - L’8 luglio, a Milano, si terrà il primo talent hackathon italiano, promosso da Human Age Institute, la fondazione di ManpowerGroup che ha come mission la valorizzazione del talento e si propone come hub per il confronto e lo scambio di idee e esperienze. A partire da sfide specifiche lanciate da grandi aziende sui temi delle risorse umane, i partecipanti avranno 12 ore per sviluppare una soluzione realizzabile di prodotto o servizio che verrà poi vagliata da una giuria di esperti, tra cui i talent leader della Fondazione.

“L’hackathon -afferma Stefano Scabbio, presidente di Hai e per l’Europa Orientale e l’area mediterranea di ManpowerGroup- rappresenta la giusta chiusura di questo primo semestre dell’anno in cui la Fondazione Human Age Institute ha sviluppato un importante scambio culturale intorno alla tematica del talento".

"Da gennaio ad oggi -ricorda- i talent talk hanno coinvolto i mentor della fondazione stessa, molti giovani talenti e molte aziende che insieme a noi hanno percorso alcune delle aree dell’olistica con l’obiettivo comune di diffondere la cultura del talento incoraggiando l’autoconsapevolezza di tutti noi che siamo protagonisti di un importante cambiamento del mercato del lavoro. Un percorso che arriva fino a questa giornata volta a pensare insieme un indice del talento, per misurarlo e interpretarlo anche da un punto di vista quantitativo”.

In occasione di questa prima edizione dell’Hai Talent hackathon, i partecipanti dovranno confrontarsi con le sfide proposte dalle aziende partner della Fondazione, e in particolare: talent gravity 'La fisica di attrazione del Talento', a cura di ManpowerGroup, riguardante i modelli innovativi di attrazione e misurazione del Talento e il tema dello smart working, sfida proposta da Tim #Wcap, l’acceleratore d’impresa di Tim.

La partecipazione è aperta a startupper, professionisti, manager e studenti interessati al tema delle risorse umane, del talento e dell’innovazione. Partecipare all’Hackathon è gratuito ma i posti sono limitati.

Nel corso della giornata, i partecipanti avranno la possibilità di incontrare stakeholder, professori universitari, professionisti e manager di Manpower e delle aziende partner, imprenditori ed esperti del settore hr: una grande opportunità di crescita, networking e un’esperienza concreta di knowledge sharing.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog