Cerca

professionisti

Fondazione De Gasperi: al Festival del lavoro dal 1° luglio mostra su statista

Fondazione De Gasperi: al Festival del lavoro dal 1° luglio mostra su statista

Roma, 24 giu. (Labitalia) - 'De Gasperi. Il coraggio di costruire' è il nome della mostra, promossa dalla Fondazione De Gasperi, che apre i battenti il 1 luglio, durante la tre giorni romana del Festival del Lavoro, al via dal 30 giugno al 2 luglio 2016 presso il Centro Congressi Angelicum della Pontificia Università S. Tommaso D'Aquino (Largo Angelicum,1).

L’inaugurazione si terrà presso l’Aula Magna (Sala Blu) dell’Angelicum alle 16. A seguire prevista l’intervista del vicedirettore del Tg1 Gennaro Sangiuliano al ministro dell’Interno, Angelino Alfano, attuale presidente della Fondazione De Gasperi. A conclusione della kermesse del lavoro la mostra 'De Gasperi. Il Coraggio di costruire' sarà allestita presso i locali della Camera dei Deputati e in diverse scuole superiori del Paese.

Una rassegna di scritti inediti che trattano temi quali il lavoro, la famiglia, gli ideali, il valore e l’appartenenza alla propria terra d’origine, pensata per consentire ai ragazzi di conoscere e avvicinarsi, anche fisicamente, al periodo della ricostruzione e del risanamento economico e sociale dell’Italia, di cui De Gasperi fu protagonista. Realizzata da un gruppo di ragazzi ventenni, accompagnati dalla figlia di De Gasperi, la signora Maria Romana, l’esposizione rielabora le esperienze e gli episodi più significativi della vita del più autorevole e prestigioso protagonista della democrazia italiana ed europea durante la seconda guerra mondiale.

Suddivisa in tre isole tematiche, ciascuna sviluppata in due parti, la prima è dedicata all’identità e racchiude alcuni testi in cui al centro della riflessione di De Gasperi c’è il ruolo della famiglia e della propria terra d’origine, con particolari e numerosi riferimenti al Trentino.

La vocazione è il tema della seconda isola tematica che a sua volta si suddivide in vocazione alla vita politica e vocazione a una vita spirituale seria ed impegnata attraverso la fede. La terza è riservata al sogno, quello di una Italia democratica e di una Europa unita nella pace e nella giustizia. Infine, una sezione speciale che affronta in maniera più specifica ed approfondita il tema del lavoro, partendo da alcuni scritti che testimoniano l’impegno del grande statista italiano per le politiche del lavoro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog