Cerca

professionisti

EY: nuova sede green a Milano, innovativa visione lavoro

EY: nuova sede green a Milano, innovativa visione lavoro

Milano, 30 giu. (Labitalia) - EY (Ernst & Young) apre oggi le porte della sua nuova sede milanese in via Meravigli: un luogo simbolo di come l’innovazione possa trasformare e migliorare il lavoro di tutti i giorni, la vita professionale e il team working. L’edificio di 9 piani, più un livello di terrazza panoramica, situato nel cuore storico della città, ospiterà, a partire da luglio, quasi 2.500 persone, 1.200 scrivanie e più di 170 sale riunioni e meeting. Ma la vera differenza sta nella particolare attenzione all’uso efficiente dello spazio e delle risorse, un rivoluzionario approccio al lavoro in una location che coniuga flessibilità, sostenibilità ambientale e nuove tecnologie.

Diverse tipologie di spazi da utilizzare secondo un modello 'activity based' e prevalentemente in open space, supporteranno lo svolgimento delle attività distintive del business di EY. La struttura offre una varietà di ambienti differenziati tra loro con caratteristiche che rispondono efficacemente alle diverse esigenze: sale riunioni modulabili, condivisione con open space, spazi dedicati ai momenti individuali, tagliati su misura. Una particolare attenzione sarà rivolta anche alle attività extra lavorative, con aree comuni informali (Hub, cafè, touch down) e la possibilità di utilizzare docce e spogliatoi che consentiranno di praticare attività sportive nei momenti di pausa.

Se da un lato sarà maggiore l’attenzione alle esigenze delle risorse, dall'altro sarà sviluppato un approccio al lavoro guidato dalla open innovation intesa come continua ricerca di confronto anche verso l’esterno, attraverso nuove modalità di interazione con aziende e clienti, per promuovere la condivisione di esperienze. I nuovi uffici diventeranno, quindi, un luogo d’eccellenza per il raggiungimento dei risultati con soluzioni nate dall’integrazione, dalla 'contaminazione' e dal networking tra team differenti.

“I nuovi uffici, la nuova sede, la nuova modalità di approccio al lavoro - commenta l’ad EY Italia, Donato Iacovone - vanno oltre a un semplice cambiamento di indirizzo, ma sono il nostro modo di interpretare la Digital Transformation e rientrano nell’obiettivo di EY, che presta una sempre maggiore attenzione alla qualità dei servizi orientati alle esigenze dei nostri clienti e dei mercati di riferimento. La finalità ultima di questo progetto - spiega - è proprio rompere le barriere, permettendo la convivenza di gruppi multidisciplinari e aumentando il coinvolgimento delle risorse attraverso un ambiente di lavoro più naturale e stimolante. Innovare per noi significa anche e soprattutto questo: rispondere alle nuove esigenze non solo del mercato, ma anche delle persone che lavorano con e per noi”.

Il nuovo palazzo sarà totalmente sostenibile, concepito secondo lo standard Leed-CS v2009, una garanzia riconosciuta a livello internazionale, che certifica gli edifici non solo come luoghi rispettosi dell'ambiente, ma anche come spazi salubri e sicuri per chi li occupa quotidianamente, con stazioni di ricarica auto elettriche, gestione della climatizzazione ambientale e illuminazione dipendente dalla presenza negli ambienti e uso di materiali edili con contenuto riciclato.

Particolari tecnologie innovative permetteranno di ottimizzazione il lavoro. Tra le principali: l’Enterprise Reservation System Ers, servizio di prenotazione delle meeting room all’avanguardia che permette una gestone degli spazi totalmente digitalizzata; il servizio di stampa PrintPlus, con possibilità di connessione attraverso il badge a tutte le stampanti del palazzo; l’utilizzo di servizi di messaggistica istantanea e videoconferenza per le comunicazioni, con la conseguente totale rimozione di tutti gli apparecchi telefonici fissi dagli uffici.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog