Cerca

professionisti

Relax in vacanza? Assicurato con organizzazione quotidiana

Relax in vacanza? Assicurato con organizzazione quotidiana

Roma, 1 ago. (Labitalia) - I professionisti dell'organizzazione non vanno in vacanza. Anzi, per il mese di agosto rilanciano i loro suggerimenti. "Siamo sempre alla ricerca -spiega a Labitalia Sabrina Toscani, fondatrice di Organizzare Italia, la prima impresa di professional organizing in Italia- di un po' di riposo, di un momento tutto per noi, di un po' di tempo per staccare la spina".

"Le vacanze estive -sostiene- sono il periodo migliore per raggiungere il nostro obiettivo di relax e benessere, alcuni giorni consecutivi in cui scegliere di viaggiare, rilassarsi, divertirsi, riposarsi. E' importante fare le scelte giuste per noi e la nostra famiglia, tenendo conto di alcuni principi che dovrebbero più che mai ispirarci in questo periodo dell'anno. La chiave di tutto -sottolinea- sta sempre nella semplificazione di tutte le azioni che appartengono al nostro quotidiano e questo è valido anche nel caso dell'organizzazione delle vacanze: solo così potremo essere fruitori consapevoli del nostro tempo".

"La programmazione -ammette Sabrina Toscani- è uno strumento valido per garantire che le nostre vacanze scorrano fluidamente e senza intoppi. Questa attività, che deve avvenire necessariamente nelle settimane precedenti le vacanze, non deve essere vista come un impegno in più da portare avanti, ma come un sostegno valido finalizzato a garantire il nostro benessere durante le vacanze".

"Ognuno di noi -aggiunge- ha vissuto un anno che può essere stato impegnativo, stressante, intenso, stancante o anche noioso e anonimo, per cui è bene ricercare nella vacanza ciò che più fa per noi, dando spazio alle nostre esigenze e assecondando il nostro corpo e la nostra mente".

Per Sabrina Toscani, "è bene durante la fase di programmazione scegliere una formula che soddisfi il più possibile e nella maggior parte dei casi tutti i componenti della nostra famiglia, così sarà più facile godere al meglio delle vacanze senza ombre e malumori".

E', inoltre, essenziale tenere alla larga i fattori di disturbo. "Prima di partire -continua- chiudiamo i cerchi aperti, soprattutto risolviamo i piccoli problemi di oggi che al nostro rientro potrebbero esser diventati grandi". "Non lasciamo questioni sospese -avverte- che potrebbero piombarci addosso proprio nel bel mezzo della vacanza, sciupandone l'atmosfera. In questo modo, ci sentiremo più liberi di staccare per un po' senza essere disturbati o sentirci in difetto".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog