Cerca

professionisti

Sandro Lombardi nuovo general manager di Widex Italia

Sandro Lombardi nuovo general manager di Widex Italia

Roma, 3 ago. (Labitalia) - Sandro Lombardi, già amministratore delegato della filiale italiana di Maquet Getinge Group dal 2010 al 2014, entra in Widex Italia come General Manager, prendendo il posto di Carlo Martinelli, che è recentemente approdato in Cochlear Italia.

Profondo conoscitore del mercato internazionale dei dispositivi medici, Lombardi è laureato in economia e commercio all’Università La Sapienza di Roma. Lunga e articolata la sua carriera, che lo vede debuttare in Ethicon (oggi Johnson & Johnson Medical) e diventarne, dieci anni dopo, direttore nazionale vendite. L’iter professionale prosegue in Baxter e successivamente in Cardinal Health, nella quale è responsabile dei mercati europei.

Nel 2005 arriva in Datascope, azienda acquisita nel 2009 da Maquet Getinge Group, lavorando nelle sedi francese (La Ciotat) e tedesca (Rastatt) fino a guidare la filiale italiana del Gruppo dal 2010 al 2014. In oltre 30 anni di carriera, si è fatto promotore di importanti mutamenti, poi tradotti in successi per le società nelle quali ha operato.

Orientato al risultato, commercialmente acuto, riflessivo e attento ascoltatore, il nuovo General Manager di Widex Italia - sottolinea l'azienda - concilia gli impegni professionali con quelli familiari (è padre di quattro figli) e sportivi (appassionato di sport all'aria aperta, è maestro di sci e grande appassionato di vela e di windsurf).

"Sono onorato e orgoglioso - commenta Lombardi - di prendere il timone di questa squadra, che ha fatto molto bene finora. La sfida che raccolgo è di fare sempre meglio, per fidelizzare ulteriormente la nostra clientela nonché aumentare e diversificare la nostra presenza sul mercato".

"Nel mondo degli apparecchi acustici è oggi fondamentale indirizzare le risorse verso un miglioramento continuo per andare oltre i traguardi prefissati. In tal senso, mi saranno di aiuto la conoscenza del mercato dei dispositivi medici e il know how accumulati in trent'anni di carriera", aggiunge.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog