Cerca

professionisti

A Misano si accendono i motori di 'Italy in Circuit'

A Misano si accendono i motori di 'Italy in Circuit'

Rimini, 8 set. (Labitalia) - Le porte del Misano World Circuit 'Marco Simoncelli' di Misano Adriatico, domani e sabato 10 settembre, si apriranno non solo per le sessioni di prove del Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini, ma anche per accogliere gli oltre 270 invitati a Italy in Circuit - La circolarità dal punto di vista delle aziende italiane, il meeting organizzato dai Giovani Imprenditori di Confindustria Emilia-Romagna.

La formula dell’edizione 2016 della convention dei Giovani Imprenditori di Confindustria Emilia-Romagna segna un’evoluzione sia nei contenuti sia nell’organizzazione dei lavori. Per la prima volta un’assise confindustriale di rilevanza nazionale andrà ad affrontare apertamente la tematica dell’economia circolare calata nelle sue concrete declinazioni di settore e aziendali.

Al centro dell’evento The Voice DEV4ItalyinCircuit - che inaugurerà il meeting domani, 9 settembre, a partire dalle ore 16,30 - saranno proprio le esperienze maturate da imprenditori, professionisti e amministratori pubblici che hanno adottato strategie e soluzioni tecnologiche e organizzative grazie alle quali hanno potuto migliorare la sostenibilità economica, ambientale e sociale delle loro attività.

Sarà Claudio Bighinati, presidente dei Giovani Imprenditori di Confindustria Emilia-Romagna e padrone di casa, a introdurre queste esperienze, contestualizzate nei diversi settori del sistema produttivo nazionale e raccontate dalle vive voci dei protagonisti, fra i quali: Marco Gay, presidente Giovani Imprenditori Confindustria, Alberto Frausin, ad di Carlsberg Italia, Stefano Arvati, presidente Renovo Spa, Enea Roveda, Ceo di LifeGate Spa, Cristina Colaiacovo, Consigliere Cda Financo Spa, Stefano Vecchi, ad Credit Suisse Italy, Antonio Marangi, ad Banca Consulia, Alberto Vacchi, presidente Unindustria Bologna, Filippo Ferrari, Ceo Phil Pharma Srl, Claudio Dall’Oca, direttore generale Wision55, Umberto Borellini, Skyn Up, e Andrea Gnassi, sindaco di Rimini.

Ognuno dei relatori sarà chiamato a confrontarsi con i tempi televisivi, l’informalità e le peculiari modalità evocative di The Voice DEV4, un format relazionale e di comunicazione che richiama la struttura dei Ted Talks, ma con varianti di diffusione open.

Durante l’appuntamento, inoltre, sarà presentato in esclusiva il progetto Sky Racing Team VR46, la squadra di motociclismo nata su iniziativa di Valentino Rossi e Sky per aiutare i giovani piloti italiani a debuttare nel motomondiale. Saranno presenti Elena Sacchi, Head of Special Projects Sky Campus Sky, Remo Tebaldi, Senior Director Sky Branded Channel, oltre ai piloti del team Nicolò Bulega, Andrea Migno e Lorenzo Dalla Porta.

La giornata di sabato 10 settembre (ore 16) vedrà imprenditori, rappresentanti delle istituzioni nazionali e locali e delle associazioni di categoria (agricoltura, industria, commercio e servizi), nonché interlocutori istituzionali impegnati in un 'Tavolo di lavoro interassociativo sull’economia circolare come prerequisito per l’internazionalizzazione'.

Il confronto, condotto da Mimmo Vita, presidente dell’Unione nazionale associazioni giornalisti agricoltura, sarà finalizzato all'individuazione di possibili linee di intervento per la valorizzazione del Made in Italy all'estero seguendo i princìpi della conversione circolare dell'economia italiana. Queste idee potranno fornire spunti per interventi legislativi che recepiscano le proposte dell’Ue in materia di economia circolare.

Secondo la Commissione europea, infatti, misure come la prevenzione dei rifiuti, la progettazione ecocompatibile o il riutilizzo dei materiali possono generare risparmi netti per le imprese europee pari a 600 miliardi di euro, ossia l'8% del fatturato annuo, generando 580.000 nuovi posti di lavoro e riducendo nel contempo l'emissione di gas a effetto serra del 2-4% (450 milioni di tonnellate per anno).

Tra i partecipanti: Maurizio Martina, ministro delle Politiche Agricole, Emma Petitti, assessore al Bilancio della Regione Emilia-Romagna, Rossella Muroni, presidente Legambiente, Marco Gay, presidente Giovani Imprenditori Confindustria, Paolo Maggioli, presidente Confindustria Romagna, Claudio Bighinati, presidente Giovani Imprenditori Confindustria Emilia-Romagna, Enea Roveda, Ceo di LifeGate, Ivan Lobello, presidente Unioncamere, Franco Pasquali, presidente Forum Promotori Symbola, Stefano Arvati, presidente Renovo Spa, Alberto Frausin, ad Carlsberg Italia Spa, Cinzia Coduti, Coldiretti, Piergiovanni Ferrarese, delegato Confagricoltura a Bruxelles, Elisa Della Rosa, vicedirettore generale Banca Carim.

“L'intento della convention - dichiara il presidente dei Giovani Imprenditori di Confindustria Emilia-Romagna, Claudio Bighinati - è contribuire al miglioramento del presente per costruire un futuro di crescita per le nostre imprese e per il Paese. Per questo, abbiamo voluto aprirci a un confronto sulla transizione al modello economico e produttivo della circular economy che fosse non un’esposizione teorica e astratta, ma un’autentica messa in comune di percorsi personali e imprenditoriali; casi concreti ed esperienze di successo da valutare e da cui poter trarre ispirazione".

"Del resto - conclude Bighinati - l’Emilia-Romagna è stata la prima regione in Italia a introdurre il modello dell'economia circolare nella propria politica dei rifiuti con una nuova legge regionale, che attende ora di essere attuata con adeguati strumenti finanziari e normativi”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog