Cerca

professionisti

Cup, professionisti sempre più interessati a finanziamenti comunitari

Cup, professionisti sempre più interessati a finanziamenti comunitari

Roma, 20 set. (Labitalia) - Professionisti sempre più interessati ai finanziamenti comunitari. Lo dimostra, si legge su 'Italia Oggi', il primo report a cinque mesi dall'avvio dello sportello informativo sui bandi Ue messo a punto dal Comitato unitario delle professioni in collaborazione con il portale Finanziamenti news. Dal 18 maggio, data di apertura dello sportello sul sito www.cuprofessioni.it, sono stati oltre 500 i colloqui gratuiti con i professionisti. Le prenotazioni sono giunte da tutta Italia e non solo dai giovani.

La percentuale si distribuisce così: 60% giovani e 40% over 40. Sono stati sicuramente i veterinari (27,95%) e gli avvocati (26,60%) seguiti dai consulenti del lavoro (11,78%) e dai commercialisti (10,10%) le categorie aderenti al Cup più interessate alla possibilità di ottenere dei fondi dalla comunità europea dopo l'apertura dei bandi ai professionisti. Seguono gli assistenti sociali (6,40%), i giornalisti (5,72%), gli infermieri (3,70%), i tecnici di radiologia medica (2,69%), gli agrotecnici (2,36%), i biologi (1,68%), gli attuari (0,67%), i notai (0,34%).

Le richieste dei professionisti sono fortemente orientate a colmare specifiche esigenze: l'avviamento dello studio professionale da parte di giovani professionisti; l'innovazione di processo (acquisto di beni strumentali, macchinari, attrezzature, software, sistemi avanzati di comunicazione web); la formazione finalizzata a creare una forza lavoro più competente.

Sino ad ora i bandi emanati sono destinati: all'avviamento di nuove attività e sono rivolti ai giovani under 35 o professionisti iscritti all'albo da meno di cinque anni, fatta eccezione per la regione Lazio, che ha solo destinato una riserva di fondi a tali categorie (fondi Fse); a facilitare l'accesso al credito attraverso il ricorso ai fondi di garanzia (fondi Fesr).

Solo la Regione Calabria ha approvato un bando a valere sull'Asse 3 'Competitività del sistema produttivo' del Por Fesr. Resta tuttavia ancora aperta la questione della scarsa adesione da parte delle regioni all' apertura dei bandi europei. Un fronte di specifico interesse da parte del Cup nei prossimi mesi.

"La possibilità di accesso ai finanziamenti -ha dichiarato Marina Calderone, presidente del Cup e del consiglio nazionale dei Consulenti del lavoro- rappresenta per le professioni un supporto necessario e fondamentale per affrontare le nuove sfide e i cambiamenti che il mercato continuamente impone".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog