Cerca

professionisti

A Milano arriva l’Open day dei futuri artigiani

A Milano arriva l’Open day dei futuri artigiani

Milano, 20 set. (Labitalia) - L’innovazione digitale al servizio dell’artigianato per formare le nuove leve del made in Italy. Questo il leitmotiv che animerà gli Open Day promossi dalla Società d’incoraggiamento d’arti e mestieri di Milano per presentare un’ampia gamma di corsi professionalizzanti rivolti ai futuri makers, una generazione che, attraverso il binomio tra manualità e tecnologia, mira a trasformare per sempre il concetto di fabbrica, di mercato e di lavoro.

L’appuntamento per i giovani artigiani digitali è nel capoluogo lombardo da giovedì 22 a sabato 24 settembre, in via Santa Marta, nel cuore del centro cittadino, a pochi passi dal Duomo. Lo storico edificio della Siam aprirà le sue porte al pubblico per illustrare obiettivi e programmi delle 4 Academy (Digital, Arti & Mestieri, Art & Design, 'The Fab Lab') e per presentare oltre 30 corsi di formazione. Una tre giorni durante la quale si alterneranno anche dibattiti e incontri con docenti e performance live di alcune discipline rientranti nell’offerta didattica.

Da oltre 175 anni la Società d’incoraggiamento d’arti e mestieri, con un nome che rievoca le antiche botteghe medievali, ma con uno spirito votato all’innovazione e al business, favorisce lo sviluppo tecnico e produttivo dell’economia lombarda attraverso l’erogazione di corsi professionalizzanti e attività di orientamento. Correva l’anno 1838, infatti, quando l’imprenditore e mecenate tedesco Heinrich Mylius decise di fondare un ente formativo senza fini di lucro con uno scopo basilare: generare istruzione e sapere nel mondo dell’industria.

“In quasi due secoli di vita il nostro obiettivo è sempre stato quello di portare innovazione nella tradizione, nella consapevolezza che un mestiere è per sempre”, afferma Antonio Corrias, direttore didattico e sviluppo della Siam. “E il traguardo che ci siamo prefissi con gli Open Day - prosegue - è proprio quello di continuare a mantenere saldi i due pilastri che reggono la nostra società: ossia, da un lato, consolidare le attività legate ai mestieri più tradizionali e, dall’altro, sviluppare contenuti legati al mondo digitale per offrire una proposta didattica adeguata alle nuove esigenze del mercato”.

Tra i numerosi appuntamenti previsti dagli Open Day, il Digital Skill Date, un evento di orientamento formativo per far incontrare esperti di web marketing e studenti, artigiani, manager o liberi professionisti interessati ad acquisire nuove competenze in ambito digitale. Di notevole interesse per gli artigiani 2.0 il corso semestrale di sartoria artigianale del maestro Santo Zumbino, per apprendere le tecniche di cucito per realizzare a mano capi su misura, e il modulo aggiuntivo di sartoria digitale, per fornire agli allievi gli strumenti innovativi della 'digital fabrication', quali software di modellazione Cad, scanner 3D e laser-cutter per il taglio finale dei pattern. Last but non least, 'The FabLab' è una sorta di officina digitale pensata per arricchire il savoir faire dei makers con strumentazioni tecnologiche, quali macchine a controllo numerico e stampanti 3D, indispensabili per la realizzazione di manufatti innovativi.

Gli interessati a partecipare agli eventi, a visitare un laboratorio artigianale o ad assistere a un workshop di digital manufacturing dovranno registrarsi online compilando un apposito form, disponibile al link http://www.siam1838.it/open-day-academy-siam/ unitamente al calendario di tutte le attività. Coloro che decideranno di iscriversi durante gli Open Day riceveranno un buono sconto del 10% per seguire un corso a scelta dell’offerta didattica Siam per l’anno 2016/17.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog