Cerca

professionisti

In Italia 100.000 psicologi al lavoro per benessere individuale e collettivo

Si celebra oggi giornata nazionale della Psicologia
In Italia 100.000 psicologi al lavoro per benessere individuale e collettivo

Roma, 10 ott. (Labitalia) - Si celebra oggi per la prima volta la Giornata Nazionale della Psicologia. A idearla e organizzarla è stato il Consiglio Nazionale dell’Ordine degli Psicologi (Cnop) in collaborazione con i vari Ordini Regionali. Una data "non casuale -spiega il Cnop- poiché nello stesso giorno ricorre la Giornata Nazionale della Salute Mentale". La Giornata intende ribadire la crescente attenzione degli psicologi verso le numerose problematiche che caratterizzano la nostra società moderna, sempre più segnata da complicazioni e disagi che interessano la sfera personale e psicologica.

Obiettivo dell'iniziativa è quello di favorire il confronto e la sensibilizzazione sulle tematiche di cui si occupa la professione psicologica, attraverso una corretta informazione sui temi sensibili quali la promozione della persona, delle relazioni umane, della convivenza, la lotta alle diverse forme di disagio e fragilità, il benessere dei singoli e delle organizzazioni.

“In Italia siamo 100.000 psicologi -ha spiegato il presidente del Cnop, Fulvio Giardina, ringraziando Ordini Regionali e istituzioni che hanno l'iniziativa- e lavoriamo ogni giorno per il benessere individuale e collettivo. Questa giornata nasce per dare questo messaggio: lo psicologo non è solo quel professionista presente in uno studio privato alle prese con tematiche intime e specifiche, lo psicologo è un professionista che ha le risorse, le competenze, la tecnica, la cultura e la formazione per contribuire al miglioramento globale della nostra società. Noi ci auguriamo che il Governo e il sistema legislativo prendano atto che questa professione è una professione che realmente può contribuire a modificare e migliore la situazione della collettività".

Anche il tema del contrasto alla violenza sulle donne e ai femminicidi ("un fenomeno molto più esteso di quello appreso dai media", dice il Cnop) è al centro di questa giornata. "Si tratta di eventi negativi accomunati certamente da un nucleo onnipresente -ha detto la vicepresidente del Cnop, Anna Maria Ancona- che riguarda sia la fragilità narcisistica dell’uomo, autore di violenza, sia la fragilità narcisistica della donna che subisce violenza. Noi psicologi dobbiamo lavorare sulla prevenzione, rafforzando l’identità della figura dell’uomo e della donna, una figura che deve essere accompagnata all’interno dei veloci cambiamenti della nostra società odierna. In questo senso è estremamente importante agire con la prevenzione di questi disagi”.

Un fondamentale sostegno per la realizzazione di questa iniziativa è giunto dal Governo e dalle Istituzioni preposte. Come ha sottolineato il Sottosegretario alla Salute, Vito De Filippo: “Siamo davvero contenti di potere offrire e manifestare il nostro sostegno e la nostra disponibilità all’istituzione di questa giornata".

"Siamo certi, come Governo, che la professione dello psicologo meriti sempre di più di essere considerata, inserita, ed introdotta nel sistema sanitario del nostro paese in maniera ancora più strutturata e profonda. Nel ddl Lorenzin , in via di definitiva approvazione alla Camera, stiamo infatti lavorando per riconoscere, rafforzare ed articolare l’attività dello psicologo in termini ordinistici all’interno del Sistema Sanitario Nazionale”, ha aggiunto De Filippo.

Anche per il presidente della Commissione Affari Sociali della Camera dei Deputati, Mario Marazziti: “La carenza di salute mentale nel nostro paese è purtroppo in crescita, quindi il ruolo dello psicologo diventa sempre più necessario all’interno della nostra società. Per questo il percorso di riconoscimento del lavoro dello psicologo, inteso come professione sanitaria, credo sia un atto dovuto che possa facilitare il paese nell’interagire con tale professione. Come Camera dei Deputati siamo intenzionati a portare avanti questa legge ed approvare insieme ai colleghi del Senato la versione finale della legge che riguarda la categoria degli psicologi”.

In occasione della prima “Giornata Nazionale della Psicologia” si sono alternati in tutta Italia studi di gruppo, momenti informativi, incontri programmatici, laboratori, convegni e seminari aperti, a dimostrazione di uno straordinario successo in termini di partecipazione. Ad oggi sono più di 140 gli eventi organizzati e programmati dai vari Ordini Regionali degli Psicologi.

Per favorire la conoscenza dell’iniziativa il Consiglio Nazionale dell’Ordine degli Psicologi ha istituito una pagina web specifica: http://www.psy.it/giornatapsicologia dove è possibile reperire tutto il materiale, audio e video, relativo il percorso narrativo dell’iniziativa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog