Cerca

lombardia/milano

Al via prima edizione master Financial Risk Management

Al via prima edizione master Financial Risk Management

Milano, 12 ott. (Labitalia) - Prende il via al MIP Politecnico di Milano Graduate School of Business e si concluderà tra un anno la prima edizione del master universitario in Financial Risk Management, sviluppato dal MIP in collaborazione con Prometeia con lo scopo di formare giovani neolaureati che desiderino un percorso di carriera nel Financial Risk Management, così da essere in grado di fronteggiare le continue criticità registrate sui mercati finanziari e nella gestione degli intermediari.

Si tratta di un percorso di 12 mesi, full time, teso a formare giovani neolaureati, o con breve esperienza professionale, che abbiano una forte motivazione a intraprendere o accelerare una carriera nel financial risk management e nell’ambito del sistema dei controlli interni.

Ciò si applica al mondo delle banche, delle compagnie di assicurazione, delle società finanziarie ma anche a tutte quelle società industriali e di servizi dove una corretta gestione dei rischi finanziari risulta determinante per la creazione di valore.

“Una carriera nel Financial Risk Management -commenta Marco Giorgino, direttore del Master e ordinario di Finanza aziendale e di Global Risk Management al Politecnico di Milano- è oggi tra le opportunità professionali più interessanti che possano aprirsi a un giovane. Non c’è alcuna decisione nei processi di business che possa essere presa senza un supporto attivo della funzione di risk management, nelle sue diverse articolazioni".

"Tra le opportunità più significative -sottolinea- vi sono quelle di diventare risk manager, risk analyst, risk advisor, risk controller, risk specialist, in tutte le dimensioni del rischio finanziario, di operare come investment e business manager nell’ambito delle più tipiche attività bancarie e finanziarie, così come consulente in primarie società di advisory del rischio finanziario”.

“Una corretta gestione dei rischi finanziari -afferma Andrea Partesotti, director Prometeia e responsabile Enterprise Risk Management della società di consulenza- può risultare determinante per la creazione del valore aziendale, in questo momento storico più che mai. Per questo Prometeia ha deciso di investire nella formazione delle professioni del risk management. Prometeia, oltre 30 anni fa, ha introdotto in Italia il financial risk management. Abbiamo oltre 200 clienti in 20 Paesi del mondo. Siamo 600 professionisti con un’età media di 35 anni. E su queste basi vogliamo progettare lo sviluppo del financial risk management del futuro”.

La prima classe del master conta 21 partecipanti, con un’età media di 26 anni e nessuna, o poca, esperienza professionale nel settore: 15 studenti sono laureati in Economia, 4 in discipline matematico-scientifiche, 1 in Ingegneria e 1 in Scienze Internazionali. Per quanto riguarda la provenienza regionale, 10 abitano al Nord (Lombardia, Emilia, Veneto, Piemonte, Friuli), 4 vengono dal Sud (Campania, Calabria, Puglia) e 7 dal Centro (Lazio, Abruzzo, Marche, Toscana). Prometeia, come main sponsor, ha fornito 10 borse di studio, una è stata messa a disposizione da Intesa Sanpaolo.

Il piano di studio si avvale di tecniche didattiche orientate al migliore equilibrio tra conoscenze teoriche e modellistiche, applicazioni operative e simulazioni della realtà aziendale, con una forte base quantitativa e una completa e sempre aggiornata conoscenza del contesto regolamentare. Il titolo rilasciato è un master di I e II livello. Il percorso formativo prevede lezioni in aula, un'internship in azienda e, al termine, predisposizione e presentazione del project work sulla base del progetto svolto. La frequenza è obbligatoria per il 90% delle attività del corso.

I moduli didattici sono: Financial Markets & Institutions, Commodities Markets & Real Estate, Strumenti finanziari, metodi matematici, statistici ed econometrici per il Financial Risk Management, Governance delle istituzioni finanziarie e delle grandi organizzazioni, Risk, Compliance & Regolamentazione, Financial Risk & Business Model Analysis, Market Risk, Credit Risk, Operational Risk nelle istituzioni finanziarie, Liquidity & ALM Risk, Commodities Risk, Currency & Interest rate risk, Capital allocation & Risk Adjusted Performance.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog