Cerca

professionisti

Calderone, anche su dimissioni online confermato ruolo consulenti

Calderone, anche su dimissioni online confermato ruolo consulenti

Roma, 18 ott. (Labitalia) - "Il Legislatore ha voluto ancora una volta riaffermare la centralità di un professionista terzo nel rapporto di lavoro che premia l'impegno dei 28 mila consulenti del lavoro italiani da sempre impegnati nell' attuare le riforme del lavoro con senso di responsabilità". Così su 'Italia Oggi, Marina Calderone, presidente del Consiglio nazionale dell'Ordine dei consulenti del lavoro, commenta il testo correttivo del decreto legislativo 151/2015 con cui è stata aggiornata la normativa sulle dimissioni on line. Nel testo si contempla. fra gli intermediari abilitati vigilati dal Ministero del lavoro a espletare la procedura telematica per conto dei dipendenti (Patronati, le Direzioni territoriali del lavoro e le Commissioni di certificazione), anche i Consulenti del lavoro.

Si rinnova, così, il ruolo di terzietà di una professione che già in passato è stata chiamata ad affiancare il lavoratore nelle dinamiche aziendali e non. Un intervento legislativo, quello sulle dimissioni online, che si pone in continuità con il Jobs act. I decreti legislativi di riforma del lavoro approvati in attuazione della legge delega n. 183/2014, infatti, prevedono diverse novità che vedono coinvolti Consulenti del Lavoro e avvocati nel ruolo di assistenza dei datori di lavoro e dei lavoratori.

Tra queste l'offerta conciliativa nel caso di licenziamento di lavoratori assunti dal 7 marzo 2015, l'applicabilità, dal 2016, della disciplina del lavoro subordinato a tutte quelle prestazioni personali e continuative che siano organizzate dal committente anche con riferimento ai tempi e al luogo di lavoro, il cosiddetto 'patto di demansionamento' che è consentito in caso di conservazione dell'occupazione; acquisizione di una diversa professionalità; miglioramento delle condizioni di vita.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog