Cerca

La crisi non intacca i fiori, li acquista un italiano su due. La rosa batte il crisantemo

Economia

Roma, 20 apr. (Adnkronos) - Nonostante la crisi più di un italiano su due (54 per cento) ha acquistato fiori e piante da regalare a se stesso o agli altri nel corso del 2010. E' quanto emerge da una analisi della Coldiretti sulla base dei dati Ismea divulgata in occasione della decima edizione di Euroflora che si svolge a Genova fino al 1 maggio.

L'omaggio floreale si conferma - sottolinea la Coldiretti - come uno dei preferiti dagli italiani con segnali positivi fra i più giovani di età compresa tra i 18 e i 24 anni per i quali si registra un incoraggiante aumento degli acquisti. I fiori più acquistati in Italia sono le rose che con il 42 per cento precedono i crisantemi scelti dal 35 per cento, a conferma dell'importanza delle ricorrenze come motivazione di spesa. A questo proposito si evidenzia che il maggior acquisto di fiori da parte degli italiani durante l'anno si registra proprio in occasione della ricorrenza dei defunti con le vendite che superano quelle che si realizzano a San Valentino.

Complessivamente - continua la Coldiretti - gli italiani hanno speso 2,2 miliardi di euro nel 2010 per l'acquisto di fiori, piante, alberi e arbusti con una leggera contrazione del 2 per cento rispetto all'anno precedente. Cresce invece - precisa la Coldiretti - la domanda di fiori e piante Made in Italy all'estero che aumenta di ben l'11 per cento e raggiunge il valore di 656 milioni di euro, superiore di circa 100 milioni a quello delle importazioni che risultano anch'esse in crescita.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog