Cerca

Crisi economica: Angeletti, ripresa sara' modesta

Economia

Genova, 20 apr. (Adnkronos) - "La ripresa sara' modesta, per anni si sono distrutti due fondamenti su cui si e' costruita la ricchezza in Europa. Il primo e' il fatto eravamo solo noi a produrre ricchezza ed ora non e' piu' cosi'. Il secondo riguarda soprattutto i paesi di Eurolandia ed e' che non siamo piu' padroni della moneta". Lo ha dichiarato il segretario generale della Uil, Luigi Angeletti, questa mattina a Genova a margine del convegno '150 anni di lavoro tra conquiste e cambiamento'.

"L'unico paese che cresce, per ora -ha detto Angeletti- e' la Germania perche' esporta macchine e macchinari in Cina. Ma gia' quest'anno la sua crescita diminuira'. I tassi di crescita aumentano solo in quei paesi che hanno il controllo della moneta".

Quanto all'opportunita' di un'uscita dall'euro, Angeletti, rispondendo alle domande dei giornalisti, ha detto: "Il vero problema e' che uscire dall'euro avrebbe un effetto psicologico micidiale, perche' nessuno si fida della solidita' dei debiti pubblici dei singoli Paesi europei, tantomeno del nostro. La scelta e' tra il rischio di default e la certezza di una crescita scarsa, modesta negli anni. Gli europei -ha concluso Angeletti- sono abbastanza vecchi per scegliere la seconda".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog