Cerca

Addio 'Lands End', è stata demolita la magione che ispirò 'Il grande Gatsby'

Cultura

New York, 20 apr. (Adnkronos) - E' stata demolita la casa che negli anni Venti ha ispirato Francis Scott Fitzgerald nella scrittura del 'Grande Gatsby', una dimora di 25 stanze a Long Island dove vennero organizzati ricevimenti e feste che videro la partecipazione di personaggi quali Albert Einstein e dei fratelli Wright. La casa in cui si ritiene sia ambientato il 'Grande Gatsby' è stata demolita per lasciare il posto a cinque ville del valore di circa 10 milioni di dollari l'una. "Era di un'altra epoca", ha spiegato il proprietario Bert Brodsky, che l'aveva acquistata per 17.5 milioni nel 2004 ed originariamente aveva deciso di viverci.

La magione di Long Island, vicino a New York, ribattezzata 'Lands End', si estendeva su 2.240 metri quadri, per un totale di 25 stanze. Leggenda vuole che nelle sue camere abbiano dormito sir Winston Churchill e i fratelli Marx.

Ma perché radere al suolo la villa? Secondo la stampa newyorchese, l'attuale proprietario non sarebbe riuscito a far fronte ai 4.500 dollari al giorno necessari per le spese di manutenzione, ovvero ad un costo annuale superiore a un milione e 600 mila dollari. La villa ''Lands End', che fu abitata per un breve periodo anche dallo stesso Scott Fitzgerald nel 1922, alcuni mesi fa era stata messa in vendita per 30 milioni di dollari, ma nessuno si era fatto avanti offrendo una simile cifra.

Così i proprietari hanno chiesto al municipio di Sands Point di demolire l'attuale struttura, circondata da cinque ettari di parco, per suddividere l'area in cinque appezzamenti con villa da 10 milioni di dollari ciascuno.

'Il grande Gatsby'' il celeberrimo romanzo dello scrittore statunitense Francis Scott Fitzgerald, fu pubblicato per la prima volta nel 1925 e fu salutato dal Premio Nobel T.S. Eliot come "il primo passo in avanti fatto dalla narrativa americana dopo Henry James". Secondo alcuni studiosi di letteratura americana, Scott Fitzgerald avrebbe tratto da 'Lands End' ispirazione per descrivere nel suo romanzo più famoso la villa di Daisy, il tormentato amore di Gatsby, divenuto ricchissimo dopo la prima guerra mondiale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog