Cerca

Borsa: Fiat e St trascinano indici al rialzo, male Bpm

Finanza

Milano, 20 apr. (Adnkronos) - La reazione positiva dei mercati di ieri, dopo il 'lunedi' nero' causato dalla decisione di S&P di abbassare l'outlook sugli Stati Uniti, prosegue anche oggi con rialzi nel Vecchio Continente che superano i due punti percentuali, in particolare a Francoforte e Parigi. Incremento minore, ma sempre significativo, per Milano e Madrid che a meta' seduta segnano un rialzo dell'1,50%.

A trascinare il listino milanese sono soprattutto i titoli StMicroelectronics e Fiat. St sale di oltre sei punti percentuali a 8,3850 euro per trainati dai risultati positivi del colosso americano Intel. A spingere Fiat, che guadagna il 4,61%, sono i risultati del primo trimestre 2011 annunciati questa mattina insieme con la conferma degli obiettivi per l'anno in corso. In salita anche Fiat Industrial (+1,85%) e la holding Exor (+2,25%).

Positiva anche la seduta di Enel Green Power che cresce del 3,09% giovandosi dello stop del governo al piano per il nucleare. Mattinata in guadagno anche per Buzzi Unicem (+2,80%), Azimut (+2.60%), Finmeccanica (+2,33%) ed Eni (+2,28%). Tonfo invece per la Banca Popolare di Milano che ieri sera, a mercati chiusi, ha annunciato un aumento di capitale per un massimo di 1,2 miliardi di euro. Il titolo ha reagito male alla notizia sin dall'apertura della seduta e perde alle 13 il 7,05% a 2,3520 euro. In discesa anche il Banco Popolare (-3,64%). (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog