Cerca

Enologia: vino Docg, congelate nuove iscrizioni per Chianti e Chianti Classico

Economia

Firenze, 20 apr. - (Adnkronos) - Si e' conclusa l'opera di programmazione della produzione dei vini di qualita' in provincia di Firenze, iniziata circa un anno fa con l'approvazione degli atti per l'iscrizione delle superfici vitate agli albi del vino Chianti Classico Docg e del relativo vin santo. La Giunta provinciale di Palazzo Medici Riccardi ha approvato gli atti di pianificazione per l'iscrizione delle superfici vitate agli albi dei vini Chianti e delle relative sottozone del territorio della provincia di Firenze (Colli Fiorentini, Montalbano, Montespertoli e Rufina), dei rispettivi ''Vin santi'', delle Doc ''Colli dell'Etruria Centrale'', del ''Pomino'' e del ''Bianco dell'empolese''.

Si tratta della piu' vasta operazione di pianificazione della produzione dei piu' importanti Doc e Docg della nostra provincia. L'operazione e' frutto della concertazione con l'intera filiera (Consorzi di tutela, produttori singoli e associati, Cooperative, Enti locali, ecc.), ed ha portato a stabilire la "chiusura" o "l'apertura" dei vincoli alla libera crescita di una Denominazione di Origine.

''In sostanza - spiega l'assessore provinciale all'Agricoltura Pietro Roselli - abbiamo stabilito per tutte le Docg e le relative sottozone il congelamento di nuovi impianti, ossia il blocco delle nuove iscrizioni dei vigneti destinati alle due Docg presenti in Provincia di Firenze: il Chianti e il Chianti classico. Un'operazione condivisa con tutti i Consorzi di tutela, con le associazioni di produttori e le organizzazioni professionali agricole e cooperative, di cui sono state assecondate le esigenze, e che punta a sostenere la qualita' della produzione''. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog