Cerca

Musica: a Siena torna a suonare il Bechstein di Franz Liszt (4)

Spettacolo

(Adnkronos) - L'intervento di restauro sul Bechstein del 1860 effettuato dal Laboratorio Roberto Valli di Ancona - di fama indiscussa proprio relativamente agli strumenti di quel periodo - e' stato teso soprattutto a far ritornare il pianoforte al suo suono originale e si e' concluso nel febbraio 2011. Una volta ritornato nel Palazzo Chigi Saracini, il pianoforte e' stato subito utilizzato per una seduta di registrazione che ha visto protagonista Michele Campanella in un programma interamente dedicato a Franz Liszt, in occasione delle celebrazioni per il secondo centenario della nascita del grande artista ungherese.

Il cd ''Liszt - Michele Campanella plays Liszt's Bechstein'', prodotto in collaborazione tra l'Accademia Musicale Chigiana di Siena e la casa discografica olandese Brilliant, testimonia la bellezza del suono dello strumento e permette di riascoltare la ''voce'' originale dell'epoca.

Al termine della presentazione del restauro del Bechstein di Franz Liszt, il presidente della Fondazione Accademia Musicale Chigiana di Siena Gabiello Mancini ha consegnato al maestro Attilio Botarelli uno speciale riconoscimento in occasione dei suoi 25 anni di esperienza giornalistica come apprezzato critico musicale de Il Corriere di Siena, per l'assiduita' e la dedizione con cui ha seguito l'attivita' dell'istituzione musicale senese.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog