Cerca

Nucleare: Rebuffa, attenzione a non delegittimare istituto referendario

Politica

Roma, 20 apr. (Adnkronos) - ''Credo che la questione si ponga piu' dal punto di vista politico, cioe' del tentativo, attraverso l'eliminazione del referendum portante, quello sul nucleare, di non far raggiungere il quorum, il che sarebbe una sorta di delegittimazione dell'istituto referendario''. Cosi' il costituzionalista Giorgio Rebuffa, interpellato dall'ADNKRONOS, interviene sulla possibilita' che l'emendamento sul nucleare inserito nel decreto Omnibus, in discussione al Senato, se approvato, possa di fatto comportare la cancellazione del referendum previsto per il 12 e 13 giugno. Quanto all'effettiva incidenza delle norme proposte sulla sostanza del quesito referendario, Rebuffa osserva: ''l'emendamento di fatto riguarda l'individuazione dei siti che pur essendo la piu' delicata e conflittuale, non tocca pero' le questioni di fondo su cui il quesito si basa''. ''Credo che il comitato referendario sara' molto agguerrito'', sottolinea il costituzionalista, che ribadisce infine la sua preoccupazione ''per il tentativo di affossare l'istituto del referendum''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog