Cerca

Torino: donna morta durante operazione cardiaca, interrogato chirurgo indagato

Cronaca

Torino, 20 apr. - (Andkronos) - E' stato ascoltato oggi al Palazzo di giustizia di Torino per circa due ore dal gip, Andrea Natale, Massimo Boffini, il cardiochirurgo dell'ospedale Molinette di Torino, accusato di aver fatto un trapianto di cuore a una paziente per mascherare un grave errore durante un intervento di routine per la sostituzione di una valvola cardiaca. La donna, Pasqualina Amodeo, era deceduta subito dopo l'intervento nella primavera 2008.

"Il giudice ha detto di aver bisogno di meditare a fondo e che decidera' tra 10-15 giorni sull'interdizione dalla professione" riferisce il difensore di Boffini, Luca Marta, al termine dell'interrogatorio. I pm Andrea Beconi, Paolo Toso e Paola Stupino, avevano chiesto infatti per Boffini anche l'interdizione dalla professione medica. Insieme al cardiochirurgo, che deve rispondere di falso, omicidio preterintenzionale, peculato e frode professionale, sono indagati anche Mauro Rinaldi, primario dell cardiochirurgia dell'ospedale e l'anestesista che assisti' all'intervento, Daniela Pasero.

Pasqualina Amodeo, che soffriva da tempo di problemi cardiaci, era stata ricoverata il 20 maggio 2008 e aveva poi subito l'intervento di sostituzione della valvola aortica. Secondo l'accusa Boffini aveva commesso un errore durante l'operazione e la donna era entrata in coma. A quel punto Rinaldi, Boffini e la Pasero avrebbero deciso di effettuare il trapianto per coprire l'errore.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog