Cerca

Amministrative: Di Biagio (Fli), patacche? Roba da berlusconismo

Politica

Roma, 20 apr. (Adnkronos) - ''Tutto ad un tratto le omonimie nelle liste elettorali sono espressione di inganno e furbizia, e se poi a ribadirlo e' il presidente Berlusconi la notizia e' ancora piu' interessante e vagamente paradossale''. Lo dichiara Aldo Di Biagio, coordinatore Fli in Piemonte.

''Forse la memoria gioca un brutto scherzo al premier se dimentica che nelle elezioni del '96, fu proprio Forza Italia e mettere dentro un Dini, forse per sgraffignare qualche voto alla omonima lista, ma in quella occasione mi sembra che non si invoco' ne' l'inganno ne' altro'', ricorda.

''Berlusconi e il suo entourage sono gli ultimi a poter parlare di moralita' - conclude Di Biagio - ma forse questa ultima uscita e' sola una buffa trovata per mascherare lo scempio normativo e procedurale che e' stato fatto a Torino dalla commissione elettorale per rimettere dentro le liste di Lega e Pdl. Questo Berlusconi come lo chiama? Mi sembra questa una patacca ben piu' grossa di una banale e superabile omonimia''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog