Cerca

Imprese: Ucimu, ordini macchine utensili +19,1% nel primo trimestre

Economia

Milano, 20 apr. - (Adnkronos) - Il primo trimestre del 2011 conferma la ripresa nel settore italiano delle macchine utensili. Nei primi tre mesi dell'anno, secondo l'Ucimu - Sistemi per produrre, l'indice degli ordini di macchine utensili e' aumentato del 19,1% su base annua. L'indice degli ordinativi raccolti sul mercato domestico e' in calo dell'1,3% rispetto allo stesso periodo del 2010, mentre gli ordini raccolti all'estero crescono del 32,7%.

Secondo Giancarlo Losma, presidente di Ucimu, "l'apatia prolungata espressa dalla domanda interna rischia di atrofizzare la struttura produttiva del comparto che, piu' di ogni altro, rappresenta lo scheletro del manifatturiero del paese. Se il provvedimento degli ammortamenti liberi, che i costruttori italiani richiedono da tempo, non puo' essere attuato nel breve periodo per la mancanza di risorse non e' accettabile che i coefficienti con cui le imprese possono dedurre gli oneri sostenuti per l'utilizzo di beni strumentali siano invariati da oltre vent'anni''.

In particolare, nel 2010 la Cina e' balzata ai vertice della classifica delle aree di destinazione del made in Italy di comparto, acquisendo il 14,2% del totale esportato dall'industria italiana. Seguono Germania (con il 10,5%), Stati Uniti (5,8%), India (5,6%), Francia (5,6%), Russia (4,8%), Brasile (4,7%). Nei primi sette posti della classifica sono presenti tutti i paesi del Bric. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog