Cerca

Confindustria: imprenditori lombardi sicuri, le Assise di Bergamo segnale forte (3)

Economia

(Adnkronos) -Giasini si e' ''iscritto al tavolo Tecnologia, ricerca e innovazione perche' voglio costruire con i colleghi imprenditori una soluzione allo scarso posizionamento del nostro Paese nella capacita' di accedere ai fondi per la ricerca, con evidenti continue perdite di competitivita' nei confronti degli altri Paesi dell'Unione Europea. Le Assise possono essere un'occasione propizia di riflessione e di possibilita' di incidere anche sulle politiche di innovazione di cui gli imprenditori sentono la necessita' e la mancanza".

Miriam Gualini amministratore della Gualini Lamiere International, sottolinea che ''Siamo stati nove mesi senza Ministro dello Sviluppo Economico, anche quando andavano affrontate situazioni critiche e delicate come quella della Fiat, siamo stati 180 giorni senza Presidente della Consob, ma non un giorno senza Ruby.  E' dall'evento di Parma dello scorso anno che la Presidente prova a stimolare il governo su economia, costi della politica, fisco, ricerca, innovazione e altri temi cari agli imprenditori,  ma le risposte che ci aspettavamo non sono arrivate. Allora perche' avremmo dovuto attivarci per Parmalat?''.

Gualini andra' alle Assise ''perche' un Paese non si fonda solo su argomenti cari alla politica,  ma anche su tematiche socio-economiche care agli imprenditori. In questa situazione le imprese saranno tentate a portare altrove le proprie attivita' con un impoverimento sociale dai risvolti gravissimi e questo aspetto sfugge alla politica''. E Daniele Barbone, del gruppo Bpsec di Legnano e Giovane Imprenditore Delegato all'internazionalizzazione dalla Presidenza dei Giovani Imprenditori Confindustria Lombardia ritiene che ''in un mondo che cambia a ritmo rapidissimo, che vede spostarsi gli equilibri economici sempre piu' geograficamente verso est e sempre piu' tecnologicamente verso la green economy, l'Assise del 7 Maggio rappresenta un importante momento di riflessione del sistema delle imprese per progettare insieme l'Italia che vogliamo''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog