Cerca

Calcio: inchiesta su pass invalidi, due giocatori Bologna sentiti in Procura

Cronaca

Bologna, 20 apr. - (Adnkronos) - Il capitano e il portiere del Bologna Calcio, rispettivamente, Marco di Vaio ed Emiliano Viviano, sono stati sentiti oggi in Procura a Bologna dal procuratore aggiunto Valter Giovannini, titolare dell'inchiesta sui pass ai finti invalidi. I due atleti, che sono stati a colloquio in mattinata rispettivamente per circa un'ora, e circa due ore, sono stati sentiti come persone informate sui fatti. Al centro delle verifiche, c'e' il pass di cui e' titolare una donna invalida che collabora con il club rossoblu' da oltre 10 anni. Gli accertamenti sono scattati poiche' nella lista delle dieci targhe collegate al pass ci sarebbero anche quelle di alcune auto dei calciatori.

Nessuno di loro pero' risulta al momento indagato. "Si ritiene doveroso precisare - ha inoltre spiegato Giovannini - che nessun giocatore risulta titolare di permessi 'H', gli accertamenti tendono a chiarire esclusivamente il motivo per il quale le targhe di alcune vetture dei calciatori risultano associate a permessi handicap". Non e' escluso dunque che i pass su cui si concentrano le indagini possano essere piu' di uno, e non solo quello della tuttofare che assiste i giocatori per sbrigare pratiche in citta'.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog