Cerca

Caso Claps: dall'ichnologa al botanico, i 9 esperti che hanno svelato il giallo/Adnkronos

Cronaca

Potenza, 20 apr. - (Adnkronos) - Super-perizie per oltre tremila pagine: l'indagine sull'omicidio di Elisa Claps svela gli ultimi minuti di vita della studentessa potentina e rivela numerosi dettagli di interesse investigativo. Dall'ichnologa al botanico, sono nove i periti e i consulenti che i giudici del tribunale di Salerno hanno incaricato per fare luce su un giallo durato oltre 17 anni.

- L'AUTOPSIA: Secondo la relazione del professor Francesco Introna (fu il medico legale anche del caso dei fratellini di Gravina in Puglia), Elisa fu colpita numerose volte con un oggetto tagliente e mori' dissanguata. ''La vittima - e' scritto nella relazione - fu attinta da 12 lesioni da punta e taglio (nove inferte posteriormente e tre anteriormente), e da almeno una lesione da taglio''. L'arma, stando al medico legale, e' ''una lama piccola, appuntita, della lunghezza di almeno 5,5 centimetri''. La ragazza e' stata uccisa li' dove e' stata trovata, nel sottotetto della chiesa della Santissima Trinita' in quanto ''la salma subi' tutto l'iter trasformativo in corrispondenza del sito di rinvenimento''.

Per non far avvertire i miasmi della decomposizione cadaverica, fu praticato un varco fra le travi del sottotetto. E questo e' uno degli elementi che fa pensare a possibili complicita'. Il delitto avvenne a seguito di un rifiuto ad avances sessuali. Lo dimostrano i vestiti, abbassati o tagliati, e alcune lesivita' ''all'interno della coscia destra e delle mammelle''. Sono state tagliate, inoltre, delle ciocche di capelli, ''alcune di netto nell'immediatezza della morte''. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog