Cerca

Palermo: consiglio provinciale dice no a partecipazione Consorzio universitario (2)

Cronaca

(Adnkronos) - Sono cosi' caduti nel vuoto gli appelli al senso di responsabilita' per osservare un ulteriore pausa di riflessione che erano stati lanciati dai consiglieri di maggioranza, Pdl, Pid e Forza del Sud, dal Vice Presidente Piero Alongi e dallo stesso Presidente Giovanni Avanti.

''Non credo si possano giustificare - ha detto il Presidente Avanti - le ragioni di questo voto con gli altri soci del Consorzio di cui fanno parte anche comuni sia di centro destra che di centro sinistra. Sono state prese dall'assemblea dei soci scelte sempre ampiamente condivise per lo sviluppo del territorio e per le finalita' del Consorzio, guardando anche ad altre attivita' funzionali per il raggiungimento degli obiettivi e con i presupposti della legittimita'. Con questa decisione- ha concluso Avanti- e' stato perpetrato un danno alla comunita' provinciale. E' un'azione che va in senso opposto agli interessi del bene comune della collettivita' che i consiglieri dovrebbero tutelare''.

Le opposizioni Udc, Idv, Pd, Sel, Mpa e Rifondazione comunista avevano invece motivato la decisione del non mantenimento con la soppressione dei corsi di laurea in sede decentrata conseguente ai tagli della riforma universitaria che, a loro avviso, hanno fatto perdere le finalita' del Consorzio. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog